Si consolida la nascita di nuovi negozi

12/11/2000

loghino.gif (3272 byte)

ombraban.gif (478 byte)






Domenica 12 Novembre 2000

Si consolida la nascita di nuovi negozi

MILANO. Si consolida il saldo attivo tra nuove imprese commerciali e chiusure: nell’arco dei primi nove mesi di quest’anno — secondo le stime elaborate dal ministero dell’Industria sulla base dei registri delle Camere di commercio — l’attivo ha raggiunto quota 9.432 unità. Si rafforza dunque l’inversione di tendenza, e dopo anni di consuntivi pesantemente negativi il settore commerciale torna a essere un «produttore netto» di nuove unità operative sul territorio.

L’attivo scaturisce dal censimento di 49.110 nuove imprese (di cui 33.108 rilevate in base alla sede e 16.002 unità locali) a fronte di 39.678 cancellazioni (30.295 sedi e 9.383 unità locali. I saldi parziali (come rileva una analisi del Centro studi Confcommercio) sottolineano in generale attivi sia per le sedi (2.813) sia per le unità locali (6.619).

L’attivo maggiore è stato rilevato al Sud (6.077 imprese) seguito dal Centro (2.228), dal Nord-Ovest (788) e dal Nord-Est (339). Il Sud guida anche la graduatoria della natalità più alta (19.708 imprese), seguono Nord-Ovest (11.052), Centro (9.953) e Nord-Est (8.397). Il Mezzogiorno è infine primo anche per le chiusure (13.631). Seguono Nord-Ovest (10.264), Nord-Est (8.058) e Centro (7.752).

V.Ch.