Si apre la cessione Alpitour, prime offerte per il turismo

08/03/2011

MILANO— E adesso, probabilmente: Alpitour. Business «valorizzato» a sufficienza, nonostante la crisi globale del settore, perché Exor possa pensare di cedere ai potenziali pretendenti. Come in effetti sta facendo. Non c’entra nulla l’operazione Chrysler: quella la finanzierà interamente e direttamente Fiat Spa. C’entrano, invece, gli altri progetti di sviluppo della holding. John Elkann punta a un’espansione soprattutto in Usa e in Asia e, ribadisce anche al Financial Times, può contare su una «capacità d’investimento superiore al miliardo» . Exor non avrebbe dunque bisogno di vendere alcunché. E tuttavia «potrebbe» aprire il dossier Alpitour «se si presentasse l’occasione» . Il condizionale sembra però solo una formula di rito. Di fatto, il processo sta partendo. Con due categorie di possibili «aspiranti» : fondi, oppure operatori del settore interessati a sbarcare in Italia. Certo non a buon mercato: il leader del turismo nazionale sarebbe valutato intorno ai 300 milioni.