Settori in sciopero

25/03/2004





 
   
25 Marzo 2004
ECONOMIA




 



I SETTORI IN SCIOPERO

Lo sciopero generale di Cgil, Cisl, Uil contro le politiche economiche del governo e la riforma delle pensioni sarà quasi ovunque di quattro ore come è stato deciso dall’assemblea dei delegati e dei quadri del 10 marzo scorso. Lo sciopero generale sarà di quattro ore in quasi tutte le categorie, anche se molti lavoratori si fermeranno per otto ore, o per tutta la giornata.
I lavoratori del pubblico impiego, delle Regioni, delle Autonomie locali, della sanità pubblica e privata, nonché gli enti previdenziali si fermeranno per tutta la giornata, nel rispetto dei servizi minimi.
La scuola, l’università e la ricerca fermi per tutto il giorno. Poste italiane Spa e appalti fermi tutto il giorno.
I lavoratori del credito e della riscossione tributi sciopereranno per tutta la giornata.
Il trasporto ferroviario e attività collegate sciopera dalle 9 alle 13. Quattro ore di sciopero anche nel settore marittimo.
Il trasporto pubblico locale sciopera per quattro ore, con modalità decise a livello territoriale. Quattro ore per le attività portuali a fine turno.
I lavoratori di tutti gli altri settori o attività regolamentati dalla legge 146/90 e 83/2000 sciopereranno per quattro ore con modalità che sono state già comunicate dalle rispettive categorie.
Per quanto riguarda la Sicilia e il Lazio lo sciopero avrà una durata di otto ore. Il trasporto pubblico locale del Lazio si bloccherà dalle 10 alle 16. I lavoratori Fs del Lazio dalle 9 alle 13. Quattro ore di sciopero anche per il settore poligrafico, l’emittenza televisiva nel Lazio.
Per il trasporto aereo lo sciopero si terrà il 5 aprile, mentre il commercio sciopera domani per otto ore.
Lo sciopero del commercio somma i motivi dell’agitazione a livello nazionale e generale a quelli specifici legati all’andamento della vertenza contrattuale.
I settori della ristorazione collettiva, della distribuzione del farmaco, delle farmacie private e speciali, delle imprese di pulizia servizi integrati/multiservizi sciopereranno per l’intera giornata o turno di lavoro.
I medici aderenti al sindacato Fp-Cgil non sciopereranno perché impediti temporaneamente dalla commissione.