SERVIZI NELLE CASERME: LE IMPRESE LICENZIANO, IL MINISTERO TACE, LUNEDI’ 13 MARZO MANIFESTAZIONE A ROMA

09/03/2006

FILCAMS-Cgil
Federazione lavoratori commercio turismo servizi
Ufficio Stampa
www.filcams.cgil.it

9 marzo 2006

SERVIZI NELLE CASERME: LE IMPRESE LICENZIANO, IL MINISTERO TACE, LUNEDI’ 13 MARZO MANIFESTAZIONE A ROMA

Lunedì 13 marzo, i lavoratori delle pulizie e delle mense impegnati negli appalti che garantiscono i servizi nelle caserme dell’esercito, della marina e dell’aeronautica manifesteranno a Roma, a partire dalle ore 10, in via XX Settembre di fronte al ministero della Difesa, per difendere l’occupazione.

La manifestazione – dicono le federazioni del terziario e dei trasporti di Cgil Cisl Uil – «è conseguenza dell’estrema superficialità manifestata dal ministero sugli effetti provocati dai tagli alle prestazioni di lavoro nelle caserme che vanno dal 30% al 60% rispetto agli stanziamenti dell’anno precedente».

Spiegano i sindacati che dopo le precedenti manifestazioni, il ministero aveva fornito assicurazioni circa il rifinanziamento dei capitoli di spesa che riguardano i servizi in appalto.

A questo fine il parlamento aveva messo a disposizione del ministero 200 mln di euro, ma – ribadiscono le federazioni di Cgil Cisl Uil – « nessuna decisione è stata adottata dal ministero e le imprese interessate hanno provveduto a licenziare i lavoratori o a ridurre le prestazioni». Anche «la richiesta di convocazione del 22 febbraio è rimasta disattesa».

«E mentre il ministero rimane inerte – concludono i sindacati – le imprese appaltatrici stanno sollecitando gli incontri con i sindacati territoriali per apportare ulteriori tagli alle prestazioni lavorative».