SERVIZI NELLE CASERME: LA MANIFESTAZIONE DI LUNEDì 7 MAGGIO COSTRINGE IL MINISTERO A IMPEGNARSI NEL MANTENERE I SERVIZI IN LINEA CON LO SCORSO ANNO

09/05/2007

FILCAMS-Cgil
Federazione lavoratori commercio turismo servizi
Ufficio Stampa
www.filcams.cgil.it

9 maggio 2007

SERVIZI NELLE CASERME: LA MANIFESTAZIONE DI LUNEDì 7 MAGGIO COSTRINGE IL MINISTERO A IMPEGNARSI NEL MANTENERE I SERVIZI IN LINEA CON LO SCORSO ANNO

Nota delle segreterie nazionali di Filcams e Filt Cgil, Fisascat e Fit Cisl, Uiltrasporti

«Centinaia di lavoratori dei servizi in appalto di manovalanza, pulizie e ristorazione hanno manifestato lunedì 7 maggio davanti al ministero della Difesa.

«La situazione dei lavoratori, che da anni prestano servizio presso i magazzini, basi, enti del ministero della Difesa, è ormai peggiorata notevolmente, soprattutto con gli importi andati a gara nel 2007 che sono dimezzati e oggi stanno provocando decine di licenziamenti e forti riduzioni di orari di lavoro.

«Le iniziative dei giorni scorsi e il sit-in davanti al ministero ha portato a un incontro con i vertici della Difesa, arrivando alla sottoscrizione di un impegno da parte del ministero stesso nel recuperare le risorse da destinare a questi servizi che dovranno essere in linea con quanto stanziato nel 2006.

«Inoltre il ministero si è impegnato ad operarsi per mantenere in attesa del disaccantonamento il livello dei servizi attuali (occupazione e ore) nonché un incontro già calendarizzato sullo specifico della gara delle pulizie e delle iniziative di licenziamento nella ristorazione.

«L’impegno odierno pur se ancora non sufficiente del tutto al soddisfacimento delle richieste delle organizzazioni sindacali, rappresenta un primo passo al fine di avviare a soluzione la vertenza.

«Conseguentemente le organizzazioni sindacali mantengono lo stato di agitazione dichiarato e promuoveranno ulteriori iniziative di mobilitazione se questi impegni non si saranno concretizzati rapidamente».