SERVIZI NELLE CASERME: IL MINISTERO INTERVIENE, SOSPESA LA MANIFESTAZIONE DI LUNEDI’ 13 MARZO

10/03/2006

FILCAMS-Cgil
Federazione lavoratori commercio turismo servizi
Ufficio Stampa
www.filcams.cgil.it

10 marzo 2006

SERVIZI NELLE CASERME: IL MINISTERO INTERVIENE, SOSPESA LA MANIFESTAZIONE DI LUNEDI’ 13 MARZO

È sospesa la manifestazione dei lavoratori impegnati negli appalti dei servizi di pulizie e ristorazione nelle caserme delle forze armate in programma per lunedì 13 marzo, a Roma, di fronte al ministero della Difesa in via XX Settembre.

Il ministero ha indirizzato alle federazioni del terziario e dei trasporti di Cgil Cisl Uil una nota con la quale comunica «di aver avviato le necessarie iniziative per la ridistribuzione di parte dei 200 mln di euro a favore del recupero delle prestazioni relative ai servizi di pulizia e manovalanza».

Il ministero specifica anche che «la Camera dei deputati ha approvato il provvedimento contenente l’ulteriore incremento dell’autorizzazione di spesa di 100 mln di euro» specificamente destinati ai servizi nelle caserme.

Rispondono i sindacati, nella lettera con la quale comunicano al ministero la sospensione della manifestazione, che «restano in attesa di conoscere la data della convocazione ripetutamente richiesta», mentre invitano le strutture territoriali a «mantenere alta la mobilitazione dei lavoratori fino a quando il ministero della Difesa non provvederà alla ripartizione delle risorse economiche necessarie a garantire la continuità occupazionale».

I sindacati calcolano che i tagli al bilancio della Difesa, conseguenza della legge di bilancio statale, abbiano provocato una contrazione delle prestazioni di lavoro nelle caserme che va dal 30% al 60%.