Sergio Cofferati al convegno Filcams “Contrattare nei servizi”

12/07/2001

Sergio Cofferati al convegno Filcams "Contrattare nei servizi"

"È in atto il tentativo di mettere in discussione il diritto del sindacato a contrattare e senza di esso il sindacato non ha senso", con queste parole allarmate Sergio Cofferati ha chiuso il convegno organizzato dalla Filcams-Cgil "Contrattare n servizi. I nuovi contratti Pulizia-Multiservizi e Vigilanza: diritti, solidarietà, trasparenza" il 5 luglio. Manifestazione pienamente riuscita con grande partecipazione di delegati dei due settori.
Ivano Corraini, segretario generale Filcams, ha esaminato questa stagione dei contratti che dopo il rinnovo dei bienni del commercio sta per chiudersi.
Carmelo Romeo ha tratteggiato il lungo impegno sostenuto dalle delegazioni trattanti e dai lavoratori delle imprese di pulizie. Mobilitazione tenuta viva nel corso di 25 mesi con una giornata di sciopero nazionale e una grande manifestazione.
Manlio Mazziotta ha ricordato come si è arrivati al rinnovo del contratto della vigilanza, altro confronto durato venti mesi. Anche qui delegazioni che hanno saputo tenere una forte mobilitazione e coinvolgere le istituzioni per l'avvio della riforma del settore.
Ma per alcuni contratti che si chiudono, altri, come quello dei metalmeccanici, non hanno un felice epilogo. E questo, secondo Cofferati, è la dimostrazione che è in atto il tentativo di superare il livello collettivo, sostenendo la contrattazione individuale che sarebbe, secondo gli interlocutori sindacali, sinonimo di libertà. "L'idea che una persona che lavora - ha detto Cofferati - abbia lo stesso potere del datore di lavoro non sta né in cielo né in terra".
Il convegno ha manifestato solidarietà alla lotta dei metalmeccanici Fiom con un ordine del giorno e l'invito a partecipare alle manifestazioni del giorno seguente.