Sentenza Cassazione 22-07-1999, n. 7952

Malattia – Determinazione del periodo di comporto – Termini – Calcolo – Art. 2963 cod. civ. e art. 155 cod. proc. Civ. – Carattere inderogabile – Esclusione – Conseguenze – Fattispecie relativa all’interpretazione del contratto collettivo per i dipendenti di aziende produttrici di laterizi del 1991
Anche al calcolo dei termini per il periodo di comporto si applica il principio secondo cui le norme previste dagli artt. 2963 cod. civ. e 155 cod. proc. Civ. non hanno carattere inderogabile, sicchè ben possono le parti, nella loro autonomia negoziale, disporre in modo diverso. (Nel caso di specie la sentenza impugnata, confermata dalla S.C., nell’interpretare l’art. 30 del CCNL per i dipendenti delle aziende produttrici di laterizi del 1991 aveva ritenuto che, ai fini del periodo di comporto, il computo dei termini dovesse essere effettuato calcolando il mese secondo una durata convenzionale astratta di trenta giorni anziché secondo il calendario comune).
Cass. Sez. Lav., sent. n. 7952 del 22-07-1999