Secondo il Financial Times: Caprotti capriccioso

26/09/2007
    mercoledì 26 settembre 2007

    Pagina 14 – Economia & Lavoro

    Caprotti capriccioso

      DOPO ESSER STATO CRITICATO dall’International Herald Tribune per la sua dimestichezza con le bugie, Bernando Caprotti riceve le dure critiche anche del Financial Times che in un articolo dal titolo «Capriccioso Caprotti» stigmatizza il tira e molla del padrone di Esselunga sulla vendita del gruppo.

      Un progetto di cessione annunciato e poi, in conferenza stampa, candidamente smentito. Un atteggiamento, secondo il Financial Times, che l’imprenditore si può permettere in quanto la sua non è una public company e l’unico investitore a cui Mr Caprotti deve rispondere è se stesso.

      «Ma – è il monito – Caprotti deve considerare che se ci ha messo 50 anni per costruirsi una reputazione straordinaria e un business da 5 miliardi di euro, la credibilità può essere persa in un momento»