SD Temporary & Agency Workers

In data 20-02-2013 a Bruxelles, si è tenuto il primo incontro del 2013 per il Dialogo Sociale per il settore del lavoro interinale.

Erano presenti UNI (Giedre Lelyte), EuroCiett (vari rappresentanti), Ellen Durst la rappresentante della Commissione Europea , Bertrand Muller-Schleiden Commissione Europea e per i Sindacati rappresentanti di Spagna,Francia, Portogallo, Polonia, Regno Unito, Paesi Bassi, Bulgaria,Ungheria ,Belgio, Finlandia, Polonia, Germania. Per l’Italia Mara Riboni e Domenico Colapinto di FILCAMS CGIL ,Andrea Borghesi NIDIL CGIL.

Nel corso del pre-meeting UNI Europa ha chiesto il supporto a tutti i rappresentanti sindacali presenti contro le pratiche adottate dalla agenzia per il lavoro Atlanco RIMEC. Atlanco RIMEC recluta i lavoratori in Europa centrale e orientale (Polonia in particolare) e li invia in missione in tutta Europa assumendoli con un salario più basso rispetto alla mansione che andranno a ricoprire tramite la propria filiale di Cipro. In questo modo l’azienda non paga i contributi nel paese in cui i lavoratori sono impiegati, ma li dichiara a Cipro. Inoltre l’agenzia chiede al lavoratore contributi economici, che vengono sottratti al salario, per spese di trasferta, di assicurazione malattia, ecc. UNI ha presentato la campagna "Stop Dumping sociale" (web www.stopsocialdumping.eu) contro lo sfruttamento dei lavoratori e la concorrenza sleale in tutta Europa.

All’inizio del meeting plenario è stata approvata l’agenda ed il riassunto degli ultimo incontro dello scorso 16-10-2012. UNI Europa ha chiesto quindi ad EuroCiett di impegnarsi in un comunicato congiunto circa la relazione tra lavoratori distaccati e lavoratori interinali affinché si condannino le pratiche scorrette di alcune agenzie per il lavoro. EuroCiett si riserva di verificare il contesto giuridico di riferimento prima di dare una risposta. Viene inoltre richiesto che vengano inclusi nell’osservatorio dei lavoratori transfrontalieri anche i lavoratori distaccati assunti con contratto di lavoro interinale.

Si passa quindi alla discussione sull’organizzazione della prossima tavola rotonda, che si terrà in Croazia, indicativamente agli inizi dell’estate 2013. Viene quindi presentato da Ellen Durst il “Youth employment package” adottato dalla Commissione Europea lo scorso 05-12-2012. I punti cardine di questo pacchetto di iniziative sono: la creazione di un fondo garantito per i giovani per percorsi di lavoro/apprendistato di qualità, la creazione di un quadro formativo di qualità per i giovani per evitare che gli stage siano solo una forma di lavoro a basso costo, la alleanza europea per stage ed apprendistato, la promozione della mobilità dei giovani in Europa per il lavoro.

Viene quindi brevemente presentato il contenuto del documento congiunto siglato da Uni Europa ed Eurociett a conclusione del progetto “ The Role of Temporary Agency Work and Labour Market Transitions in Europe”. Il progetto è stato presentato lo scorso 19-12-2012 a Bruxelles. La discussione sul testo del documento congiunto viene rimandata , su richiesta di UNI Europa, al prossimo incontro.

Si è quindi passati ad analizzare con Bertrand Muller-Schleiden la situazione della trasposizione della direttiva 2008-104-CE nei vari stati membri. Viene fatto un breve giro di tavolo sulla situazione rispetto alla trasposizione della direttiva , negli stati membri presenti la situazione è pressoché invariata, salvo che per il Regno Unito per il quale viene segnalato che è stata depositata presso il tribunale inglese dai sindacati una lamentela sulla modalità con la quale la direttiva 104/2008 è stata trasposta, segnalando la non conformità della trasposizione inglese rispetto al principio di uguaglianza di trattamento. UNI ed Eurociett chiedono nuovamente alla Commissione di ricevere le informazioni circa le restrizioni che i 24 paesi hanno inviato alla commissione europea. EuroCiett insiste inoltre sulla necessità di rimozione di tutte le restrizioni di utilizzo del lavoro interinale presenti nei vari paesi , posizione assolutamente non condivisa da parte dei sindacati.

In ultimo viene discusso il contenuto del programma di lavoro 2013-2014 del dialogo sociale settore interinale, con particolare attenzione agli obiettivi del nuovo progetto congiunto previsto per il 2013. Uni Europa ed EuroCiett concorderanno prima del prossimo incontro una versione condivisa del programma da sottoporre alla Commissione.

La prossima data di incontro per il 2013, da confermare, sarà il 04-06-2013.