SD Temporary & Agency Workers

In data 16-10-2012 a Bruxelles, si è tenuto il terzo ed ultimo incontro del 2012 per il Dialogo Sociale per il settore del lavoro interinale (TAW).

Erano presenti UNI (Giedre Lelyte), EuroCiett (vari rappresentanti), Ellen Durst la rappresentante della Commissione e per i Sindacati rappresentanti di Spagna,Francia, Portogallo, Polonia, Ungheria, ,Belgio, Svezia, Finlandia, Paesi Bassi. Per l’Italia Mara Riboni e Barbara Arisci di FILCAMS CGIL ,Andrea Borghesi NIDIL CGIL ed Enrico Cecchi di UILTUCS

Nel corso del pre-meeting Giedre Lelyte di UNI ha condiviso la bozza del piano di lavoro relativo al dialogo sociale TAW elaborata da UNI e EuroCiett per il 1013 sollecitando i Sindacati presenti affinchè comunichino ad UNI Europa suggerimenti/commenti in merito ai temi proposti ed in merito al progetto congiunto che nel 2013 potrebbe venir organizzato su UNI. Un tema sul quale i Sindacati potrebbero al momento essere interessati è quello della sicurezza e salute sui luoghi di lavoro.

All’inizio del meeting plenario è stata approvata l’agenda ed il riassunto degli ultimo incontro dello scorso 15-06-2012.

Si è quindi passati alla presentazione da parte della commissione europea dei contenuti principali del “Employement Package”. Viene analizzato il difficile contesto occupazionale europeo che al momento ci troviamo ad affrontare con un tasso di disoccupazione medio europeo del 11,4 % e con la preoccupante situazione della disoccupazione giovanile oggi al 22,7%. In tale contesto gli obiettivi occupazionali previsti nella strategia 2020 , ovvero la creazione di 17,6 milioni di posti di lavoro nei prossimi 8 anni, paiono sempre più difficili da raggiungere. L’Europa ha allo studio alcune leve per raggiungere tali obiettivi quali : non dare sussidi a settori che non hanno prospettive di crescita, spostamento degli oneri fiscali nella fiscalità del lavoro, miglioramento del cuneo fiscale, sviluppo del lavoro autonomo, attenzione al mercato dei beni e servizi, trasformazione del lavoro in nero in lavoro regolare, investimenti nel settore verde ICT e sociale, capacità di formare lavoratori skill elevati, fornazione continua nell’arco della vita lavorativa, interventi sui salari minimi, contrasto alla disoccupazione giovanile con stage e collegamento scuola lavoro, mobilità dei lavoratori. Verrà istituito un fondo di 8 miliardi per l’apprendistato dei giovani e complessivamente l’Europa stanzierà un fondo di 84 miliardi di euro per l’intero pacchetto di interventi. UNI ed Eurociett hanno segnalato che lo sviluppo di lavoro autonomo potrebbe essere un problema per il modo in cui oggi il lavoro autonomo viene utilizzato in modo per evitare le responsabilità sociali delle aziende e per sostituire lavoratori che dovrebbero essere invece inquadrati come dipendenti.

Vengono quindi evidenziati i cambiamenti rispetto alla trasposizione della direttiva 104/2008 nei vari paesi rispetto all’ultimo report di Giugno 2012. La Danimarca non ha ancora recepito, se ne occuperà a Dicembre 2012, in Italia sono state rimosse dalla trasposizione le clausole che consentivano di sottopagare i lavoratori svantaggiati, la Svezia tra un mese potrebbe recepire la direttiva.

Viene quindi svolta una presentazione congiunta dei rappresentanti UNI e EuroCiett svedesi sulla gestione in Svezia del lavoro interinale. La presentazione verrà inviata al segretariato per poterla consultare sul sito della commissione europea. Si è poi passati ad analizzare il progetto di piano di lavoro 2013. Il piano di lavoro verrà approvato nel prossimo incontro del dialogo sociale dopo che le parti si saranno scambiate in forma scritta i commenti raccolti oggi. Rispetto all’organizzazione della prossima tavola rotonda viene scelta la Croazia come luogo di svolgimento.

Rispetto al progetto congiunto attualmente in corso “Temporary agency work and transitions in the labour market” il progetto volge ormai al termine , le ricerche sui paesi sono state concluse con soddisfazione di entrambe le parti. L’Italia è uno dei paesi sui quali è stata volta l’indagine. Il 16 Dicembre 2012, da confermare, ci sarà la conferenza finale con presentazione dei risultati.

La prossima data di incontro per il 2013, da confermare, sarà il 20 Febbraio 2013. In tale data verrà predisposto il calendario 2013 del dialogo sociale TAW.

A cura di Mara Riboni