SD Contract Catering Plenary

Plenary 6 October 2011

L’evento ha riunito in sessione plenaria i rappresentanti di EFFAT e FERCO allo scopo di definire il programma annuale del Comitato di Dialogo Sociale del Settore della Ristorazione Collettiva, attraverso due momenti distinti: il primo la discussione e l’approvazione del verbale della riunione tenutasi l’8 ottobre 2010, il secondo la presentazione e il relativo confronto sulle nuove tematiche che saranno oggetto del nuovo programma di lavoro dell’anno 2012.
La riunione si è basata su un ordine del giorno dominato dal tema centrale della responsabilità sociale d’impresa come obiettivo centrale da perseguire nel settore attraverso un continuo confronto con le aziende. I risultati in termini di impegni formali sono alcuni documenti che rappresentano passi in avanti nella costruzione di un’idea comunitaria di RSE. L’Accordo EFFAT-FERCO sulla Responsabilità Sociale d’Impresa nel settore della Ristorazione Collettiva in Concessione rappresenta un buon tentativo di recepimento del Libro Verde della Commissione Europea sulla modernizzazione della politica dell’UE in materia di mercato pubblico, e consiste in una dichiarazione d’intenti delle imprese per l’integrazione dei principi della RSE nelle loro relazioni con i dipendenti, i consumatori, gli azionisti, i fornitori, le autorità pubbliche. Questo accordo ha posto le basi teoriche per lo sviluppo di iniziative quali lo strumento di autoformazione “Formazione sull’igiene alimentare per tutti”, che sarà diffuso in sette paesi europei, oppure la Guida “Acquisti Sociali”, che si propone di dare strumenti per la considerazione degli aspetti sociali negli appalti pubblici. Infine, la Dichiarazione congiunta EFFAT – FERCO sulla Gara d’appalto socialmente responsabile rappresenta un passo in avanti per l’applicazione e il consolidamento di principi che escludano l’opzione del “prezzo più basso” nei criteri di scelta in favore di un sostegno deciso all’”offerta economicamente più vantaggiosa”, che tenga conto di criteri sociali e sostenibili peraltro già discussi e raccolti in una guida pratica disponibile dal 2006 nel sito congiunto EFFAT – FERCO.
Il grosso limite di tali accordi risiede senza dubbio nel carattere volontario e assolutamente non vincolante dei principi in essi contenuti, da qui la necessità di un attento monitoraggio della loro adozione da parte delle imprese aderenti per valutare il livello di integrazione di buone prassi aziendali in settori quali i diritti fondamentali, la formazione continua, la salute e la sicurezza, l’igiene alimentare, ma anche per quanto riguarda le procedure di gara d’appalto e le ristrutturazioni.
Il programma di lavoro per il 2012 adottato dal Comitato prevede dunque azioni di controllo e verifica del prosieguo delle iniziative in corso, un continuo lavoro di sensibilizzazione degli enti appaltanti e di divulgazione degli strumenti creati e una raccolta di dati per un’analisi dell’impatto della crisi economica nel settore della ristorazione collettiva, che sarà valutata nei prossimi incontri dei gruppi di lavoro e del Comitato di Dialogo Sociale.

A cura di Carmelo Caravella e Giorgia Evangelista


Agenda EN
Agenda IT

Osservatorio gare d’appalto Ristorazione Collettiva
Ilario Perotto, Presidente ANGEM e Presidente Ente Bilaterale