Sciopero generale, così la protesta

Sciopero generale
Venerdì 24 ottobre 2003

Contro la legge finanziaria contro l’attacco alle pensioni
Difendi il tuo futuro

così la protesta

In considerazione delle specificità organizzative, per effetto della autodisciplina sul diritto di sciopero e per situazioni collegate ai rinnovi contrattuali, lo sciopero generale del 24 ottobre indetto da Cgil, Cisl, Uil avrà le seguenti articolazioni:

    • il pubblico impiego, le regioni, gli enti locali, la sanità pubblica e privata, l’università, la ricerca e la scuola scioperano (nel rispetto dei servizi minimi essenziali) per l’intera giornata o turno di lavoro.
    • Il settore del credito sciopera l’intera mattinata (dall’inizio all’intervallo di mensa). I lavoratori turnisti del credito sciopereranno le prime 4 ore del turno.
    • I lavoratori della Banca d’Italia e dell’Ufficio Italiano Cambi sciopereranno le prime 4 ore.
Nei settori del trasporto con impatto nazionale i lavoratori sciopereranno con le seguenti modalità:
    • Trasporto aereo: dalle ore 12,30 alle 16,30
    • Trasporto ferroviario e delle attività collegate e di supporto: dalle ore 9,01 alle 13.
    • Trasporto marittimo pubblico e privato: 4 ore (ritardando di pari durata la partenza delle navi).
    • Trasporto pubblico locale: si sciopererà, nell’ambito delle 4 ore, con modalità decise a livello locale.
    • Attività portuali (pilotine, rimorchiatori, guardie ai fuochi), Autostrade e Anas: 4 ore a fine di ciascun turno di lavoro.
    • I lavoratori dei settori dei trasporti non direttamente connessi con la mobilità delle persone, effettueranno lo sciopero con le modalità che saranno comunicate dalle rispettive categorie.
    • I lavoratori di Quotidiani e Agenzie stampa sciopereranno per l’intera giornata di lunedì 27 ottobre.
    • Radio e TV : 4 ore di sciopero il 23 ottobre (4 ore alla fine di ciascun turno).
    • Telecomunicazioni: 4 ore ad inizio turno per i turni antimeridiani, 4 ore alla fine di ciascun turno per i turni pomeridiani;
    • Poste: intera giornata (dalle ore 0,00 alle ore 24).
    • Esercizi cinematografici: 4 ore in concomitanza con le ultime 2 proiezioni; Fondazioni Lirico Sinfoniche, ICO, Teatri di Tradizione, Teatri di Prosa Pubblici e Privati: 4 ore in concomitanza con lo spettacolo.
    • Industria spettacolo (Post-Produzione, Distribuzione Cinematografica, Servizi): 4 ore in concomitanza con le iniziative territoriali;
    • Attività Sportive: 4 ore da determinarsi a livello territoriale
    • Lavoratori dello spettacolo con rapporti di lavoro discontinuo che svolgono attività artistica o tecnica connessa alla realizzazione di spettacoli (troupe cinematografiche, figure artistiche, figure tecniche): sciopero intera giornata.

Per i lavoratori dell’Energia (elettrici, acquedotti e gasisti) lo sciopero interesserà tutti i dipendenti pubblici e privati del comparto, ad eccezione: degli addetti alla produzione di elettricità (turnisti, semiturnisti, lavoratori impegnati nel caricamento del combustibile), dei lavoratori, sia elettrici che gas-acqua, addetti alle attività di pronto intervento e reperibilità sulle reti di distribuzione, e dei lavoratori delle province di Trento e Bolzano.

Nelle provincie di Trento e Bolzano, considerata la scadenza elettorale, lo sciopero generale è proclamato per la mattina del 30 ottobre 2003, con le modalità che saranno comunicate dalle rispettive categorie a livello locale.