Sciopero generale: Co’ stà pioggia e co’ sto vento tutti in piazza … è un portento

In una capitale dove è stato dichiarato lo stato di calamità naturale a causa della pioggia battente che la flagella da due giorni, il popolo variegato e multicolore della Cgil non si è arreso ed è sceso in piazza compatto e numeroso

Link Correlati
     Sciopero generale: Co' stà pioggia e co' sto vento tutti in piazza ... è un portento