Sciopero generale CGIL per Lavoro, Fisco e Cittadinanza

La Filcams Cgil aderisce allo sciopero generale proclamato dalla CGIL

La Filcams Cgil aderisce allo sciopero generale proclamato dalla CGIL per il giorno 12 marzo 2010, con l’astensione:
- per le ultime quattro ore del turno di lavoro, per tutti i lavoratori e le lavoratrici del settore della distribuzione del farmaco, farmacie private e speciali;
- per l’intero turno di lavoro (8 ore), per tutti i lavoratori e lavoratrici dei nostri settori.

‘Lavoro, Fisco e Cittadinanza’ sono questi i motivi che hanno portato la Cgil a proclamare lo stato di agitazione:
- una più equa redistribuzione del reddito a lavoratori e pensionati che, adeguando il potere d’acquisto, rilanci la domanda interna e la ripresa economica;
- per sostenere la realizzazione di interventi urgenti di politica industriale dando priorità al Mezzogiorno;
- per rivendicare una riforma degli ammortizzatori sociali a sostegno della crescente disoccupazione;
- per il rinnovo dei contratti dei lavoratori del pubblico impiego e per il rilancio degli investimenti nella scuola, università e ricerca;
- per impedire la prosecuzione delle discriminazioni nei confronti di lavoratori e cittadini migranti;
- per richiedere l’attivazione del tavolo di confronto previsto dal protocollo sul welfare del 2007 per dare una risposta alle condizioni dei pensionati e degli anziani.
I servizi minimi essenziali saranno garantiti sulla base delle normative legislative e contrattuali vigenti, e degli accordi nei singoli settori.

12 marzo: sciopero generale CGIL, in piazza per ‘Lavoro, Fisco e Cittadinanza’