SCIOPERO DIPENDENTI COOPERATIVE, LE ADESIONI DEI TERRITORI

09/07/2011

9 luglio 2011

Sciopero dipendenti cooperative, le adesioni dei territori

Tra i primi risultati dello sciopero dei dipendenti delle cooperative indetto dalla Filcams Cgil, le adesioni in Emilia Romagna registrate intorno all’80%.
Gli addetti dei supermercati e degli ipermercati Coop Adriatica e Coop Reno della provincia di Bologna hanno incrociato le braccia aderendo in misura massiccia: chiusura totale di 12 punti vendita (Saffi, Castel Maggiore centro, Bolognina, Incoop San Giovanni in Persiceto, Dagnini, San Vitale, Crespellano, Calderara, Sasso Marconi, Bazzano, Piazza Martiri e Loiano) mentre tantissimi altri (tra i quali gli Ipermercati Centronova, Centrolame e Centroborgo, i Coop&Coop di San Ruffillo, San Lazzaro, Caab e Castel Maggiore “Le Piazze”, i supermercati di San Giovanni in Persiceto “Porta Marcolfa”, Pianoro, Casalecchio, Budrio, Minganti, Repubblica, Andrea Costa, Crevalcore, Anzola, Cento, Granarolo, Zola Predosa, Altedo, Medicina, Sant’Agata Bolognese, Monghidoro, Vado, Porretta) sono rimasti aperti a orari ridotti e in molti casi con i reparti assistiti chiusi per mancanza di personale. Una adesione media degli addetti abbondantemente superiore al 80%.
A Reggio Emilina, l’ipercoop Ariosto ha chiuso alle ore 14.30, non è servito il tentativo del gruppo dirigente dell’Ipermercato, che ha cercato di vanificare la forte adesione allo sciopero sostituendo le lavoratrici e i lavoratori.

In Toscana nella provincia di Lucca 3 grandi punti vendita sono rimasti chiusi per l’intera giornata (Viareggio, Pietrasanta e Lucca) e 5 chiusi nel pomeriggio.
Buona l’adesione anche in Piemonte, soprattutto nei supermercati: nella maggior parte dei casi i negozi sono rimasti aperti dai lavoratori interinali e da diversi spostamenti di personale effettuati in via straordinaria dalla direzione. Grande la solidarietà da parte dei clienti.
Il Lombardia tutti i supermercati e gli ipermercati sono rimasti chiusi nel pomeriggio.
Disagi in Puglia dove a Foggia sono state bloccate le casse e le procedure dell’inventario, in Liguria adesione oltre il 70%.
Ottima l’adesione nelle Marche: Fabriano 90%, Jesi più dell’80%, Senigallia 90%, all’Ipercoop di Pesaro hanno lavorato 64 dipendenti su 300 – circa il 60% di adesione oltre il personale in ferie, il punto vendita è rimasto chiuso dalle 14.30 alle 21.00; in Provincia di Ascoli Piceno l’adesione allo sciopero è stata ottima: Ipercoop Porto Grande oltre l’80% con chiusura alle ore 14:00; Ipercoop Città delle Stelle oltre 60% con chiusura anticipata alle 20:00.
Nella provincia di Perugia l’ adesione allo sciopero in alcuni punti vendita è stata totale; situazione diversificata a Roma e provincia, dove le adesioni si aggirano intorno al 60%