News Filcams

Sciopero Conforama per bloccare trasferimenti coatti da Rieti a Udine

01/09/2017
ScioperoConforama_480x216

Le lavoratrici e i lavoratori di Conforama del negozio di Rieti-Città Ducale, stanno scioperando perché l’azienda ha consegnato a 4 lavoratori lettere di trasferimento coatto da Rieti ad Udine dal 4 Settembre 2017, senza discuterne con le organizzazioni sindacali di categoria.

Questo atteggiamento unilaterale si sta svolgendo ormai da mesi, a partire dalla disdetta del Contratto Integrativo il 29 Giugno 2017.

A livello nazionale, i sindacati hanno aperto lo scorso luglio un tavolo di discussione, fissando varie date in settembre per affrontare i temi connessi al Contratto Integrativo, ma non è stata fatta parola in merito all’intenzione di procedere con i trasferimenti dal negozio di Rieti verso quello di Udine.

Sulle lettere già inviate ai dipendenti viene precisato che questo percorso riguarderà nel complesso 8 lavoratori del territorio di Rieti.

È inaccettabile che in una azienda dove ci sono sia relazioni sindacali sia territoriali che nazionali, l’azienda stessa non si confronti per trovare soluzioni alternative.

Lo sciopero Conforama di oggi (1 settembre) è per chiedere che sia ritirato il provvedimento e che sia aperto un tavolo sindacale per evitare i trasferimenti, che possono significare licenziamenti vista la distanza tra i due negozi in questione, individuando misure alternative volte a salvare l’occupazione.

Al Presidio sono presenti i sindacati di categoria, la struttura confederale della Cgil e le Istituzioni, in quanto questo territorio, in vista anche delle crisi ambientali che ha dovuto sopportare, non può subire anche la perdita di lavoro.

Informata dello sciopero odierno l’azienda ha comunicato di essere disponibile ad un incontro sindacale per trovare una soluzione ma non ha ancora ritirato i trasferimenti che partiranno da lunedì prossimo 4 Settembre 2017.