SCIOPERANO I LAVORATORI E LE LAVORATRICI DEL GRUPPO PAM

07/04/2009

SCIOPERANO I LAVORATORI E LE LAVORATRICI DEL GRUPPO PAM

Scontro tra organizzazioni sindacali e il gruppo PAM, che non rispetta i diritti di lavoratrici e lavoratori che da anni contribuiscono per migliorare la produttività aziendale.
La situazione di crisi è pesante, ma a differenza di altre società, il gruppo PAM ha chiuso in positivo il bilancio del 2008 e migliorato la produttività.
A causa di una difficoltà economica dei primi mesi del 2009, e una flessione delle vendite, l’azienda ha attuato la disdetta del Contratto Integrativo Aziendale, con conseguenze pesanti sui salari dei lavoratori. Viene, infatti, eliminato il premio fisso ai nuovi dipendenti e viene reso variabile quello dei lavoratori in forza da più tempo. Una scelta rigida ed ingiusta che diminuisce i diritti dei dipendenti.
Le organizzazioni sindacali hanno risposto proclamando uno sciopero di 4 ore che dovrà essere effettuato entro il mese di aprile e hanno invitato tutte le strutture a convocare delle assemblee unitarie all’intero dei punti vendita per illustrare a tutte la lavoratrici e i lavoratori la gravità della situazione.
“Certe scelte aziendali sono ingiustificabili” sostiene Marinella Meschieri segretaria nazionale Filcams Cgil “la situazione è critica per tante società, ma le decisioni del Gruppo Pam non sono accettabili. In questo momento di difficoltà bisogna investire sulla professionalità, sui servizi di qualità e non diminuire i diritti dei lavoratori creando malcontento e sfiducia.”