Sarni, la battaglia della Filcams Cgil per il riconoscimento del Contratto Nazionale Turismo Pubblici Esercizi

12/11/2019
sarni2big

Sarni: a Caserta ottenuto il passaggio di tutti i lavoratori dell’area di servizio di San Nicola Ovest al CCNL FIPE tramite accordo sindacale.
A Modena i 50 dipendenti dell’area di servizio Gustofast-Sarni Secchia Est sull’autostrada A1 Modena-Milano avranno tutti lo stesso contratto collettivo nazionale.
Prosegue la battaglia della Filcams a fianco delle lavoratrici e dei lavoratori del gruppo Sarni per il riconoscimento del contratto nazionale del turismo pubblici esercizi.
Il gruppo italiano della ristorazione veloce continua infatti ad applicare a parte dei suoi dipendenti contratti pirata, con condizioni economiche e normative nettamente peggiori rispetto alla contrattazione sottoscritta da CGIL-CISL-UIL.
Dopo la vertenza vinta a Pesaro con il coinvolgimento dell’Ispettorato Territoriale del Lavoro, un altro passo in avanti arriva da Caserta dove la Filcams ha ottenuto il passaggio di tutti i lavoratori e le lavoratrici dell’area di servizio di San Nicola Ovest al CCNL FIPE tramite accordo sindacale.
L’accordo di Caserta è stato ottenuto grazie alla costanza e all’impegno dei lavoratori dell’area di servizio supportati dalla Filcams territoriale e rappresenta un modello per tutte le aree di servizio Sarni. Come è noto i contratti pirata sono oggi applicabili dalle aziende in mancanza di una regolamentazione sulla rappresentanza, in Sarni la Filcams ha quindi fatto leva sul trattamento discriminatorio a cui vengono sottoposti i dipendenti di alcune aree di servizio e i dipendenti a tempo determinato che subiscono un contratto peggiore di quello sottoscritto dalle organizzazioni maggiormente rappresentative.
A Modena, l’azienda Gustofast Srl, appartenente al Gruppo Sarni, applicava due diversi regimi contrattuali, ai dipendenti, creando diseguaglianza e discriminazione: chi era stato assunto prima del 2012 vedeva correttamente applicato il Contratto nazionale Fipe, mentre i neoassunti (rigorosamente a tempo determinato o in apprendistato) vedevano applicato il contratto del Turismo Cisal, un contratto cosiddetto pirata, peggiorativo sia nella parte normativa che nella parte economica.
Grazie ad un accordo firmato il 13 novembre 2019 tra Filcams Cgil e Uiltucs Uil e l’azienda Gustofast è stato stabilito che i lavoratori dell’area di servizio Secchia Est avranno tutti la stessa applicazione contrattuale, stessi diritti, stesso piano sanitario, stesso ente bilaterale per le prestazioni di welfare territoriale.
L’impegno della Filcams va avanti per il rispetto della contrattazione nazionale e integrativa per tutti i dipendenti di Sarni Ristorazione e per l’avvio di relazioni sindacali strutturate a tutti livelli.