Sardegna, Starwood terrà una quota nel masterplan

31/07/2002


31 luglio 2002



Sardegna, Starwood terrà una quota nel masterplan
NEW YORK – Dopo il silenzio dei giorni scorsi, la Starwood Hotels & Resorts ha reso nota pubblicamente la sua posizione con un comunicato ufficiale. La società statunitense ha infatti annunciato ieri di avere siglato una lettera d’intenti in esclusiva per la cessione delle proprietà in Sardegna, facenti parte del portafoglio Ciga, ad un consorzio di investitori italiani (sardi e veneti) per 350 milioni di euro. Il valore della transazione è stato fissato sulla base di poco meno del 20% dell’Ebitda degli alberghi nel corso dell’ultimo esercizio e l’incasso sarà destinato a ridurre l’indebitamento del gruppo. La trattativa, la cui chiusura è programmata per il quarto trimestre 2002 (e dunque non entro 60 giorni, come detto nei giorni scorsi), riguarda Hotel Pitrizza, Hotel Romazzino, Cala Volpe, Cervo Hotel e Pevero Golf Club, oltre ad altri beni immobili. Starwood – secondo gli accordi sottoscritti nella lettera di intenti in esclusiva – continuerà a mantenere la gestione degli alberghi e del golf oggetto della cessione, con un contratto a lungo termine. Viene inoltre confermato quanto era trapelato nei giorni scorsi, ovvero che la società «riceverà quote di partecipazione in eventuali sviluppi immobiliari futuri (il masterplan, ndr) qualora questi fossero approvati». I candidati italiani all’acquisizione degli alberghi Ciga sono in parte provenienti dalla Sardegna (Società Finanziari Industriale Rinascita Sardegna, Istituto Turistico Italiano, Istituto Turistico Immobiliare e Iniziative Finanziarie Immobiliari) e in parte provenienti dal Veneto (Forma Urbis, la famiglia De Rigo e 2g Properties).