Sarà di 930 il premio dell’integrativo all’Autogrill

26/11/2001



    Sarà di 930 il premio dell’integrativo all’Autogrill
    V.Ch.
    MILANO – È di 930 (1,8 milioni di lire) il nuovo premio annuo previsto dal contratto integrativo di Autogrill firmato ieri da Filcams-Cgil, Fisascat-Cisl e Uiltucs-Uil, con il vertice dell’azienda. Il premio a regime, e cioè nel 2005, salirà a 1.033 (2,1 milioni di lire). Diversi i parametri concordati per il premio variabile: l’andamento a livello generale del margine operativo lordo, la misurazione nei singoli punti vendita della crescita del fatturato, la produttività, la qualità del servizio. Una nota Filcams-Cgil sottolinea inoltre una serie di nuovi trattamenti normativi. Il personale non autostradale ottiene un premio produzione di 60 euro (110mila lire) rispetto ai circa 30 euro (60mila lire) di oggi. Per quanto riguarda l’orario di lavoro, si prevede una settimana di 40 ore su 5 giornate lavorative. Sono poi state stabilite due settimane continuative di ferie tra giugno e settembre. Il nuovo integrativo, che entrerà in vigore dal prossimo gennaio e scadrà a fine dicembre del 2005, sarà valutato il 19 dicembre dal coordinamento nazionale sindacale del gruppo Autogrill. Infine da domani round finale per l’integrativo del gruppo Rinascente.
    Giovedí 22 Novembre 2001
 
|

Tutti i diritti riservati © 24 ORE NetWeb S.p.A.