Documenti di settore

Sanguglielmo, Secureway, esito incontro 31/10/2019

Roma, 4 novembre 2019

    Giovedì 31 ottobre u.s., si è tenuto l’incontro tra le OO.SS. e le Società Sanguglielmo Soc. Coop e Secureway nel corso del quale i rappresentati delle Società hanno evidenziato le motivazioni alla base del fitto di ramo d’azienda. A chi rappresentava la Società è stato fatto notare che la comunicazione, cosi come formulata, aveva dei vizi di forma poiché nell’elenco dei lavoratori, allegato alla procedura, sono presenti sette lavoratori ai quali viene applicato il “CCNL Edile”, un contratto non di competenza di queste OO.SS. e di cui le Federazioni Sindacali degli Edili, cosi come prevede la procedura, non sono state avvisate.
    Da informazioni ricevute poi dai Territori si apprende che la Società Cooperativa cessionaria ha diversi contenziosi nei confronti dei propri dipendenti, oltre a un contratto integrativo siglato da una singola sigla sindacale che trasferisce alcuni benefit ai soci lavoratori. Condizioni di miglior favore queste che, come OO.SS., abbiamo chiesto che venissero integralmente applicate dalla nuova Compagnia Societaria affittuaria che si è rifiutata di riconoscere in maniera categorica, dando una minima possibilità di discussione solo successivamente al perfezionamento della procedura dell’Art 47 L. 428/1990.
    Condizione quest’ultima non accettabile data la particolarità dell’attività svolta dalle maestranze poiché in alcuni casi le condizioni miglior favore, erano il rimborso economico per l’utilizzo della propria auto per raggiungere il luogo di lavoro e quindi non rinviabile ad una successiva discussione. Per trovare un ulteriore punto di convergenza abbiamo chiesto, come Organizzazione Sindacale, alle Società di rinviare la riunione alla prossima settimana per dare la possibilità di approfondire la discussione ed estendere l’integrativo anche alla S.r.l. Secureway, proposta non accettata dai rappresentati delle Società che pretendevano comunque un verbale di espedita procedura.
    Pertanto, visto l’esito della riunione, si è ritenuto opportuno non sottoscrivere nessun verbale di riunione e non è stato assolutamente sanato il vizio di forma presente nella comunicazione iniziale, quindi, in virtù dell’esito, Vi chiedo di informare i lavoratori da noi rappresentati del risultato dell’incontro e di vigilare sul trasferimento del personale.
    Come OO.SS. provvederemo ad avvisare la Committenza Autostrade S.p.a. in merito al mancato accordo. Rimaniamo a disposizione per ulteriori chiarimenti.

    p. La Filcams CGIL Nazionale

                        Giovanni Dalò