Salute e Sicurezza, Nota esplicativa in materia di appalti e subappalti

Dipartimento Salute, Sicurezza e Ambiente

Roma, 21 febbraio 2011

Alleghiamo la circolare in oggetto, firmata l’11 febbraio scorso dal Ministro Sacconi, in materia di appalti e subappalti.

La circolare offre una panoramica complessiva sul tema degli appalti, concentrando l’analisi su alcune tematiche relative all’applicazione della normativa vigente in tema di sicurezza sul lavoro , anche al fine di chiarire eventuali dubbi interpretativi.

Nello specifico, si richiama il regime di responsabilità solidale, oltre che per i trattamenti retributivi e i contributi previdenziali, anche relazione ai danni da infortunio sul lavoro non indennizzabili da INAIL.

Si rafforza poi la possibilità di beneficiare della tutela posta dal regime della responsabilità solidale, chiarendo che essa opera a favore di tutti i lavoratori impiegati in un determinato appalto, indipendentemente dalle tipologie contrattuali (ad es. per eventuali contratti a progetto, associati in partecipazione ecc.), e anche per i lavoratori in nero.

La circolare poi approfondisce la questione del DUVRI (Documento Unico di Valutazione dei Rischi Interferenziali), indicandolo come strumento principale di cooperazione fra committenti e appaltatori, e sotolineandone le finalità di prevenzione globale e di riduzione dei rischi.

La logica che viene richiamata è quella del Piano di Sicurezza e Coordinamento (PSC) previsto per i cantieri temporanei e mobili dal Titolo IV , art.100 del D.Lgs.81/2008: estendere a tutti i settori di attività il livello di coordinamento, monitoraggio, studio preventivo e progettazione del PSC è senz’altro uno degli elementi più qualificanti della circolare.

Viene poi ricordato il diritto di accesso dei RLS e delle OO.SS. ai dati relativi ai costi per la sicurezza (che non possono essere oggetto di ribasso nel contratto di appalto) e la possibilità per i RLS di richiedere copia del DUVRI per l’espletamento delle proprie funzioni.

Nel complesso, si tratta di uno strumento importante per dare forza alle nostre rivendicazioni, soprattutto in situazioni di debolezza come quelle che vivono le nostre lavoratrici e i nostri lavoratori in appalto.

p. Filcams Nazionale

Dipartimento Salute Sicurezza e Ambiente

Giuliana Mesina

All. 1

Circolare n 5/2011 Quadro giuridico degli appalti