Saldi, Borghi boccia piano di Marzano

05/02/2004

ItaliaOggi (Diritto e Impresa)
Numero
030, pag. 49 del 5/2/2004

Liberalizzazione.
Saldi, Borghi boccia piano di Marzano

´Il provvedimento sulla liberalizzazione di saldi e vendite straordinarie e l’ulteriore deregulation del commercio che il ministro delle attività produttive, Antonio Marzano, ha anticipato è un provvedimento sbagliato, pertanto è da respingere’. È con queste parole che Renato Borghi, presidente di Federazione moda Italia e vicepresidente dell’Unione regionale lombarda del commercio, ha bocciato la riforma in senso liberista delle vendite promozionali annunciata di Marzano, i cui contenuti sono stati anticipati da ItaliaOggi il 3 febbraio scorso. Il provvedimento, presentato in un prossimo consiglio dei ministri, consentirà saldi, promozioni e liquidazioni per tutto l’anno, mantenendo i limiti per le vendite sottocosto. La riforma inciderà anche sull’apertura dei punti vendita, consentendo l’apertura di locali senza autorizzazione, ma con semplice comunicazione al comune, per tutti gli esercizi con superficie di vendita sotto 800 mq nei comuni con meno di 10 mila abitanti e sotto 1.500 mq nelle città con oltre 10 mila abitanti. Liberalizzati anche gli orari di apertura dei negozi. Il piano, che per Marzano dovrebbe combattere l’inflazione, per Borghi provocherà ´grande confusione nel consumatore che non capirà più qual’è l’effettivo prezzo di un prodotto’.