“Salari” Nord e Sud, donne e giovani

03/04/2006
    luned� 3 aprile 2006

      Pagina 6

      Nord e Sud
      Un Paese diviso e a pi� velocit�

        Secondo l’ultimo Rapporto sulle retribuzioni degli italiani curato da OD&M Consulting l’andamento delle retribuzioni non � omogeneo nel Paese e mostra significative discrepanze a seconda delle diverse aree geografiche.

          Nel Nordovest ad esempio si registrano livelli retributivi medi pi� elevati in tutte le categorie professionali. Nel Nordest e Centro vi � una sostanziale omogeneit�, mentre al Sud e nelle isole si riscontrano i valori medi degli stipendi pi� bassi.

            Dal punto di vista regionale, in Lombardia e in Emilia Romagna gli stipendi del 2005 sono superiori alla media nazionale, rispettivamente del 3,8% e dello 0,5%. All’estremo opposto troviamo Basilicata e Calabria registrano valori negativi a due cifre, rispettivamente dell’11,3% e dell’11,9%.

            Le donne
            A fine mese arriva il 28,7% in meno degli uomini

              In Italia se sei donna guadagni di meno. E il risultano non cambia: sia che si tratti di dirigenti o impiegate, �quadri� oppure operaie, i maschi guadagnano sempre di pi�. Da noi la differenza, almeno nel settore privato, � del 28,7%, contro ad esempio il 26,9% della Spagna e il 14,5% della Francia. L’Italia inoltre detiene nell’Europa a 15 la quota pi� bassa di donne che lavora fuori casa: solo il 45,1%. All’interno delle singole categorie, e a parit� di qualifica e mansioni, le donne dirigenti guadagnano in media l’8,6% in meno rispetto ai colleghi maschi, tra i �quadri� le donne portano a casa in busta paga il 3,7% in meno, le impiegate il 12,3% e le operaie il 5,2%.

              I giovani
              Tre su quattro stanno sotto la soglia dei mille euro

                Quasi la met� di chi ha un’et� compresa tra 25 e 32 anni, secondo l’ultima indagine Ires-Cigl, ha uno stipendio che oscilla tra 800 e mille euro. A questi va aggiunto un altro 22,3% che si deve accontentare di meno di 800 euro. Solo un 10% guadagna tra 1.200 e 1.500 euro. Secondo il Rapporto di OD&M Consulting sulle retribuzioni degli italiani, lo stipendio medio di un laureato con 5 anni di esperienza lavorativa nel 2005 � addirittura diminuito di 73 euro passando a 25.063 euro rispetto ai 25.137 guadagnati nel 2004. Oggi le retribuzioni degli Under 30 hanno perso, come potere d’acquisto, da una a due mensilit� in meno all’anno rispetto al 2001.