SAFE HOST, LA LOTTA ALLO SFRUTTAMENTO SESSUALE A DANNO DEI MINORI NEL TURISMO TROVA NUOVI SOSTENITORI IN EUROPA

07/03/2013

7 marzo 2013

SAFE HOST, la lotta allo sfruttamento sessuale a danno dei minori nel turismo trova nuovi sostenitori in Europa

La FILCAMS Cgil ha presentato il progetto SAFE HOST in tema di lotta allo sfruttamento sessuale dei minori nel turismo in e dall’Europa, durante la riunione del Comitato di Pilotaggio del Dialogo sociale europeo HORECA (Hotellerie-Restaurant-Café).
Cresce l’attenzione della Commissione europea sul tema e la consapevolezza delle parti sociali europee sulla diffusione del fenomeno nella stessa Europa.
Dai dati forniti da ECPAT, la rete europea contro la prostituzione minorile, emerge che i principali paesi da cui partono i cosidetti turisti sessuali sono Germania, Olanda, Inghilterra, Francia, Belgio, Spagna e Italia. Le mete principali sono: Romania, Bulgaria, Moldavia e Russia. Chi opera nel turismo, e in particolare lavoratori e aziende, può giocare un ruolo unico nel contrasto al fenomeno. Ma per essere in grado di farlo, necessita conoscenze e strumenti utili ad identificare il fenomeno, prevenirlo e o bloccarlo. SAFE HOST nasce con l’obiettivo di dotare gli operatori del settore con strumenti pratici e di utilità immediata. Dopo la riunione di ieri, si allarga la rete europea delle organizzazioni sindacali e datoriali che vogliono essere coinvolti e dare un contributo attivo al progetto.
Nei prossimi giorni il progetto verrà presentato al World Tourism Network on Child Protection organizzato dalla Organizzazione Mondiale del Turismo delle Nazioni Unite nel quadro della Fiera Internazionale del Turismo di Berlino.
I primi risultati del progetto saranno presentati sabato 18 e domenica 19 maggio 2013 durante la conferenza europea di SAFE HOST, che si svolgerà a Firenze, all’interno della programmazione di Terra Futura, l’evento-laboratorio di idee che ogni anno da dieci anni riunisce le migliori energie e proposte per la costruzione di un futuro sostenibile e più equo per tutti.