Sabato sciopero alla Carrefour per la disdetta dell’integrativo

21/07/2009

La cronaca di Pisa
SAN GIULIANO. La Filcams-Cgil di Pisa e la Rsu dell’ipermercato Carrefour di San Giuliano Terme «giudicano gravissimo che Carrefour Italia abbia disdettato il contratto integrativo aziendale, procurando un grave attacco ai diritti delle lavoratrici e dei lavoratori».
«La disdetta – dicono i sindacati – è avvenuta in un momento difficile della trattativa tra organizzazioni sindacali e azienda a livello nazionale, ma comunque proprio per il grande senso di responsabilità che il sindacato ha sempre dimostrato nei momenti critici per le aziende non era certo volontà dei rappresentanti dei lavoratori arrivare ad una tale rottura. L’azienda, a quanto pare, ha preferito troncare il dialogo con una reazione pesante, che penalizza i dipendenti Carrefour sia dal punto di vista normativo che economico».
«Infatti – spiega la Rsu dell’ipermercato Carrefour della Fontina – in un colpo solo ci hanno tolto la pausa retribuita, la maggiorazione dello straordinario natalizio, il premio fisso e variabile, tutti elementi che avevamo ottenuto da pochi anni e che qui nell’ipermercato di Pisa ce li siamo sempre guadagnati, visto che questo punto vendita ha sempre portato risultati importanti per tutta l’azienda».
Le organizzazioni sindacali hanno indetto, quindi, uno sciopero unitario di tutto il gruppo Carrefour per l’interno turno di lavoro nella giornata di sabato prossimo, 18 luglio.
«Vogliamo dire all’azienda – dichiara Ombretta Pieracci, della Filcams-Cgil di Pisa – che non si affronta la difficoltà del settore togliendo i soldi ai lavoratori, anzi è proprio anche garantendo il reddito che si possono rimettere in modo meccanismi di uscita dalla crisi economica. Altrimenti ancora una volta saranno sempre i soliti a pagare la crisi».