Saba Italia – Comunicato ai lavoratori 28/05/2013

Filcams-CGIL
Fillea – CGIL
Filt-CGIL

Fisascat- CISL
Filca-CISL
Fit-CISL
Uiltucs
Feneal-UIL
Uiltrasporti
Comunicato ai lavoratori
SABA Italia sPA

La seconda riunione in sede sindacale, prevista dalla procedura di mobilità per il personale di SABA Italia ha prodotto risultati molto negativi:

·non è stata fatta nessuna apertura alle richieste sindacali di revoca degli esuberi dichiarati, ma persiste l’impostazione di considerare il fattore lavoro come unica voce da tagliare;

·siamo e rimarremo sempre contrari alla logica dell’affettatrice;

·ne’ tanto meno si è voluti entrare nel merito delle convenzioni definite con le pubbliche amministrazioni per poter verificare possibili strade alternative al licenziamento;

·inoltre, l’esposizione relativa al piano industriale è apparsa lacunosa e poco convincente, mancano i dati relativi al costo del personale riferito ai dirigenti e ai consulenti esterni.

A fronte della gravità della situazione e in assenza di alternative valide, le Organizzazioni sindacali dichiarano lo stato d’agitazione a livello nazionale e se il 30 maggio non vi saranno novità sostanziali, saranno messe in campo tutte le iniziative ritenute necessarie per la salvaguardia e la difesa di tutti i posti di lavoro.

Le Segreterie Nazionali

Roma, 28 maggio 2013