Rovigo. Bingo, lavoro precario

17/10/2002








Mercoledì, 16 Ottobre 2002
Secondo la Filcams Cgil in troppe occasioni non vengono rispettati gli accordi
Bingo, lavoro precario
Biolcati: «C’è chi ha lasciato il proprio posto e ora è deluso»
La Cgil parte all’attacco delle sala da Bingo. La decisione della Filcams nasce dopo il recente caso di un lavoratore licenziato in tronco che si è rivolto alla segreteria di via Verdi, ma quello che sta emergendo sembra davvero un fenomeno ben più vasto. Secondo il sindacato, infatti, la campagna avviata mesi fa per cercare di attirare il personale non ha mantenuto gli impegni promessi e quindi molti nodi iniziano a venire al pettine. Attualmente nelle due strutture sono impiegati 40 lavoratori. Alla Cgil risulterebbe, però, che diversa gente ha lasciato il proprio lavoro per poi scoprire, solo dopo le dimissioni, che la Bingo gest di Rovigo non garantiva l’assunzione oppure solo un contratto a tempo determinato. Diversi lavoratori si sono rivolti al sindacato non solo adesso, ma anche qualche mese fa. Già a luglio il sindacato aveva chiesto immediati chiarimenti affermando di non gradire il fatto che alcuni lavoratori avevano notato che le assunzioni si erano improvvisamente ridotte, scoprendo, in poche parole, di aver perso il lavoro .«Solo al momento della firma del contratto di assunzione per il settore food – scrivevano in una lettera inviata alla direzione Lauro Biolcati della Filcams-Cgil e Maurizia Rizzo della Fisascat Cisl – alle quattordici persone era comunicato, con loro grande stupore, che solo otto di esse sarebbero state assunte mentre per le altre non c’era possibilità d’assunzione. Riteniamo che tale discutibile atteggiamento abbia creato notevoli problemi alle persone non assunte, dato che alcune di esse si erano licenziate per poter consegnare il libretto di lavoro come richiesto dalla Bingo ed altre avevano rifiutato ulteriori proposte di impiego certo». La Cgil vuole che sull’intera partita venga fatta la massima chiarezza. «Vogliamo capire bene l’atteggiamento dell’azienda perchè quello che è accaduto può succedere anche ad altri – attacca Lauro Biolcati – Alcuni lavoratori ci hanno detto che spesso non vengono rispettati i pagamenti. Ci sono casi di persone che hanno lasciato un posto fisso in aziende metalmeccaniche e ora sono senza lavoro. Il problema del Bingo è generalizzato, le strutture non stanno andando bene perchè non sono molto frequentate».

G.P.B.