Roma. Legge sul turismo: polemica fra albergatori e Regione

24/06/2005
    venerdì 24 giugno 2005

      Bettoja attacca Ranucci: non servono provvedimenti frettolosi ma interventi sulle infrastrutture

        Legge sul turismo, polemica fra
        gli albergatori e la Regione

        È subito scontro fra gli albergatori vicini a Confcommercio e Raffaele Ranucci, mentre il presidente Marrazzo ha già annunciato che cercherà la mediazione. L’assessore allo Sviluppo economico mercoledì ha incontrato le associazioni di categoria per annunciare l’imminente varo di una legge quadro sul turismo. Ma alcuni operatori hanno opposto una serie di obiezioni. «Non serve una legge quadro fatta in fretta e furia, servono subito interventi urgenti sulle infrastrutture – spiega Massimo Bettoja, presidente di Federalberghi Lazio -. Se davvero c’è la volontà di riscrivere tutte le norme sul turismo, allora non bastano pochi mesi.

        Purtroppo ci siamo già passati: tre anni fa l’allora assessore Ciaramelletti ci convocò per comunicarci che la Regione avrebbe approvato una legge quadro sul turismo. Il provvedimento, dopo tre anni, ha ottenuto l’ok della Giunta proprio poco prima delle elezioni e si è arenato. Nel frattempo sono stati congelati altri interventi che invece sarebbero stati prioritari. Non vorremmo che per accelerare l’approvazione di un provvedimento che resta oscuro nei contenuti, il nuovo assessore faccia qualche altro pasticcio. Ben venga una nuova legge quadro, se affronta tutti i problemi: dalla promozione turistica, alla programmazione degli interventi e delle stagioni. Ma senza fretta». Nell’’incontro di mercoledì non si è parlato di contenuti. Federalberghi, nonostante lo scontro sulla legge quadro, ha già dato però pieno sostegno sia alla nascita dell’Agenzia per il turismo sotto la guida della Regione, sia al progetto per l’istituzione di una Alta scuola per operatori del settore. «Non siamo prevenuti nei confronti del nuovo assessore, ma vogliamo subito gli interventi concreti urgenti», ha detto Bettoja. Marrazzo intanto è già entrato in azione per la mediazione: "Parlerò con Ranucci e gli chiederò di ascoltare e valutare le vostre osservazioni", ha promesso il governatore agli albergatori.

          P. Fo.