ROMA: LAVORATORI MULTISERVIZI PRONTI A MOBILITAZIONE

10/06/2014

10 giugno 2014

Roma: lavoratori Multiservizi pronti a mobilitazione

"Le difficoltà di comunicazione con la giunta Marino persistono. Dopo lo sciopero dei dipendenti comunali, mai così partecipato, si rischia concretamente di arrivare alla mobilitazione permanente dei lavoratori impegnati negli appalti che, direttamente o indirettamente, fanno capo a Roma Capitale. Cominciando magari da quelli della Multiservizi S.p.a., società controllata al 51% da Ama e che impiega circa 3700 lavoratori nei settori più diversi (mense nidi e materne, pulimento, custodia, pulizia verde, musei, manutenzione e così via)". È quanto si legge nel comunicato diffuso dalla Filcams e Cgil Roma e Lazio.

"Per la fine dell’estate – prosegue – saranno messi in discussione tutti i contratti in essere e ancora non è stato consolidato un confronto permanente con l’amministrazione capitolina sui futuri assetti occupazionali e retributivi. Anzi, il sindaco sembra più propenso a incrociare forme di protesta organizzate direttamente dall’azienda che ad avviare un confronto positivo con le organizzazioni sindacali. Eppure l’esito dello sciopero dei dipendenti comunali avrebbe dovuto condurlo a più miti consigli".

"Noi continueremo a rappresentare gli interessi delle lavoratrici e dei lavoratori – aggiungono i sindacalisti – e ci piacerebbe farlo condividendo le scelte con l’amministrazione comunale. Se questo non sarà possibile, utilizzeremo tutti gli strumenti a nostra disposizione per far valere le ragioni del mondo del lavoro".