Robintur, esito incontro 16/01/2017

Roma, 17 gennaio 2017

Si è tenuto il giorno 16 gennaio 2017 il primo incontro relativo alla procedura 223/91 avviata da Robintur lo scorso 11 gennaio.

All’inizio dell’incontro è stata presentata brevemente la procedura, completando le informazioni già fornite nel corso dell’incontro del 30 dicembre 2016.

A fronte delle nostre richieste di specifiche rispetto alle agenzie nelle quali risulta un esubero del 100%, la delegazione aziendale ha dichiarato che si tratta agenzie nelle quali, al netto dell’utilizzo degli ammortizzatori, e considerato lo storico dei fatturati, non è possibile prevedere una ripresa della produttività tale da consentire la copertura dei costi diretti e indiretti.

Abbiamo confermato le nostre perplessità rispetto alle modalità di dichiarazione dell’esubero, che prefigurano la scelta dei lavoratori sulla base di criteri del tutto discrezionali.

Ciò detto, abbiamo svolto un confronto relativo alla possibilità di chiudere la procedura con un accordo basato sul criterio esclusivo della non opposizione.

Pertanto nell’incontro si è delineato un percorso che prevede l’utilizzo degli ammortizzatori sociali conservativi per gestire la fase di riorganizzazione aziendale.

La discussione, del tutto preliminare, ha portato a individuare alcuni punti condivisi, che partono dalla necessità di esplorare con il Ministero del Lavoro l’utilizzo della cassa integrazione guadagni straordinaria.

In caso di approvazione dello strumento, si avvierà una fase nella quale verranno messe in campo più soluzioni per gestire l’esubero dichiarato dall’azienda in modo meno traumatico possibile: esodi volontari incentivati, riduzione volontaria dell’orario di lavoro, ricollocazioni presso le agenzie in apertura nelle gallerie commerciali e negli Iper (secondo le trattative in corso con Alleanza 3.0), ricollocazioni esterne.

Secondo l’azienda questa fase dovrà durare al massimo sino a settembre 2017, noi abbiamo ribadito che dovrà esserci una regia e che non si può escludere il ricorso ulteriore agli ammortizzatori nel caso permangono le problematiche.

Parallelamente, e comunque entro il 28 febbraio, si svolgerà il confronto sulla contrattazione integrativa, dal quale potranno emergere anche emergere soluzioni utili alla riduzione dell’esubero.

Abbiamo condiviso la necessità di raggiungere un accordo quadro per la gestione di questi passaggi, che sarà affrontato in uno specifico incontro.
Nel contempo, abbiamo sottoscritto un verbale di mancato accordo relativo alla procedura 223/91, in quanto tutto il percorso è subordinato all’avverarsi della concessione della cassa integrazione, pertanto è necessario accelerare i tempi per l’incontro in sede ministeriale. Abbiamo comunque chiesto e ottenuto, cautelativamente, un impegno dell’azienda affinché la stessa non procedura in ogni caso ai licenziamenti prima della naturale scadenza della procedura ex 223/91 (ovvero il 31 marzo 2017).

Nelle more della convocazione da parte del Ministero del Lavoro, abbiamo definito il seguente calendario di incontri:

- 3 febbraio 2017 – incontro su accordo quadro per la gestione della riorganizzazione;
- 8, 17 e 28 febbraio 2017 – incontri su contrattazione di secondo livello.
Tutti gli incontri sono previsti alle ore 10, presso la sede Robintur in via M.L. King 38/2, Bologna.

Allegati
- verbale di mancato accordo 223/91;
- comunicazione al Ministero del Lavoro;
- verbale a latere;

p. La Filcams Cgil Nazionale
Luca De Zolt