News Filcams

Ristorazione, a Milano spruzzato deodorante sui lavoratori stranieri. Inaccettabile!

29/01/2019
erasing racism, hand written word on blackboard being erased concept

Il clima d’odio e disprezzo che costantemente viene veicolato dal Governo nei confronti dei migranti non è rivolto solamente verso i disperati in balia del mare ma anche verso lavoratori regolari e con permesso di soggiorno che ogni giorno lavorano presso le nostre imprese.

Quanto accaduto ieri in un ristorante della catena Rossopomodoro a Milano è semplicemente aberrante. Ai lavoratori stranieri che operavano nella cucina del locale meneghino, un “capetto” ha spruzzato deodorante al grido:” disinfestazione!”, il tutto filmato e documentato.

“Questo episodio gravissimo denota quanto ormai si sia passato il segno, e come la costante, violenta, campagna di odio verso i migranti stia trasformando l’Italia in un paese razzista.”

È il commento di Cristian Sesena della Filcams Nazionale che prosegue: “Non basta punire i colpevoli. Bisogna riprendere il filo di una azione culturale che porti a smontare questa pericolosissima narrazione che vede il diverso come un pericolo da abbattere. Il ruolo del sindacato in tal senso è centrale: a noi spetta il compito di portare con sempre più convinzione i nostri valori di solidarietà, uguaglianza, inclusione nei luoghi di lavoro, e da lì nella società intera. In questa partita anche le imprese possono e devono fare la loro parte.”

La Filcams Cgil esprime solidarietà ai lavoratori vittime di questa inaccettabile e umiliante discriminazione.