RISTORAZIONE COLLETTIVA: UNA GUIDA PER APPALTI “VANTAGGIOSI”

11/07/2005

FILCAMS-Cgil
Federazione lavoratori commercio turismo servizi
Ufficio Stampa
www.filcams.cgil.it

11 luglio 2005

RISTORAZIONE COLLETTIVA: UNA GUIDA PER APPALTI "VANTAGGIOSI"

Per le imprese dei settori dove l’assegnazione del lavoro è affidata all’appalto, da tempo la parola d’ordine lanciata dai sindacati, e anche dalle associazioni imprenditoriali, è quella di passare dall’affidamento al massimo ribasso, al criterio dell’offerta economicamente più vantaggiosa.

Nel campo della ristorazione collettiva, servizio la cui assegnazione sul mercato, pubblico e privato, è tutto affidato all’appalto, il problema di una buona gestione è particolarmente sentito.

Come orientarsi?

A livello europeo, nell’ambito del dialogo sociale, le associazioni sindacali dei lavoratori e degli imprenditori hanno redatto una "Guida alla scelta dell’offerta economicamente più vantaggiosa". Un testo pensato per aiutare chi deve affidare in appalto il servizio, chi lo deve gestire, chi deve salvaguardare buone condizioni di lavoro per i dipendenti.

Filcams Fisascat Uiltucs e Fipe-Angem, già protagonisti a Bruxelles del dialogo sociale, presentano la "Guida" mercoledì 13 luglio (ore 11, palazzo Confcommercio, p.zza G. Belli 2, Roma) alla stampa e agli operatori pubblici e privati.

La "Guida" avrà una specifica italiana, poiché Filcams Fisascat Uiltucs e Fipe-Angem hanno firmato un protocollo aggiuntivo sugli appalti, una sorta di vademecum delle condizioni specifiche italiane, legislative e contrattuali.

«Si tratta – dice Carmelo Caravella, segretario nazionale Filcams e responsabile del settore – di uno strumento pratico che accompagna chi deve decidere, sia esso pubblico o privato, a ogni tappa della messa in concorrenza dei prestatori di servizi: redazione di una lista dei carichi, elaborazione di un capitolato d’oneri, elaborazione di un quadro di risposta identico per tutti i concorrenti ad una gara che permetta di rendere tutte le offerte immediatamente confrontabili, definizione dei criteri di esclusione, di selezione e di attribuzione del mercato, e infine scelta dell’offerta economicamente più vantaggiosa».