A rischio 24 mila lavoratrici e le pulizie nelle scuole