Rinnovo CCNL Pulimento/Multiservizi, esito incontro 28/05/2010

Roma, 3 giugno 2010


Il 28 u. s. si è svolto l’incontro con Fise e Legacoop per il proseguo della trattativa, dopo l’incontro del 2 dicembre 2009, che ha visto nel periodo intercorso Fisascat e Uiltrasporti presentare le piattaforme rivendicative mentre da parte nostra confermare il rinnovo del solo secondo biennio.

L’incontro si è aperto con la panoramica, da parte delle Associazioni Datoriali, dello stato del settore rispetto la crisi, i tagli già intervenuti e quelli che potrebbero definirsi con la manovra finanziaria in discussione, ponendo l’accento sulle difficoltà che tali elementi producono sia per le aziende sia di conseguenza sui lavoratori.

Partendo dall’analisi effettuata è stato dichiarato da parte datoriale che il contesto deve prevedere un rinnovo in tempi brevi, partendo da relazioni sindacali diverse che permettano un confronto sereno per giungere ad un accordo unitario.

L’impostazione che hanno presentato parte da una riaffermazione e rafforzamento delle regole, partendo dall’avviso comune sottoscritto nel rinnovo contrattuale precedente, rilanciando le iniziative comuni già attuate in passato e veda una nuova interlocuzione con la compagine governativa su argomenti quali ad esempio i ritardi dei pagamenti da parte delle PA e il tema dell’evasione.

Oltre alle questioni poste sulle regole del settore, le controparti hanno espresso sulla parte normativa la volontà di non voler rilanciare sulle tematiche non risolte in precedenza perché, dato il momento, non aiuterebbero ad approdare ad un rinnovo in tempi brevi e pertanto sono orientati ad andare avanti negli approfondimenti e nella gestione di quelle parti contrattuali che hanno prodotto contenziosi.

Sulla parte economica vi è stata l’affermazione che il rinnovo deve tenere conto del contesto di crisi e dell’attuale del mercato di riferimento, che vede ancora ampie sacche di aziende irregolari e il mancato adeguamento dei prezzi.

Sul piano delle regole, nonostante si parta da posizioni diverse, si è comunque espresso da parte sindacale la disponibilità ad entrare nel merito soprattutto se si discute del rafforzamento della clausola sociale contenuta nell’art. 4 e della parità retributiva per tutto il settore, così come sulla legalità.
Mentre sulla parte normativa ed economica sono state rappresentati i differenti riferimenti contrattuali su cui si sono costruite le rivendicazioni di ciascuno e le relative caratterizzazioni.

È evidente che le ultime due aree di intervento richiamate sono quelle che creano, per quanto ci riguarda, le maggiori difficoltà nel confronto e prima di entrare nel merito delle questioni si è definita una modalità di come proseguire nella discussione per poter verificare la possibilità di approdare ad una sintesi che permetta a tutti di traguardare i propri obiettivi.

Rispetto al proseguo della trattativa, pertanto, si sono calendarizzati tre appuntamenti nei quali verranno trattate le singole tematiche, il primo si terrà il 16.06.2010 sull’avviso comune e le regole, il secondo il 30.06.2010 sulla normativa, il terzo il 07.07.2010 sulla parte economica. Gli orari e le sedi di incontro verranno precisate nei prossimi giorni.

Visto i tempi contingentati e lo svolgimento del confronto determinatosi, confermando la nostra volontà di essere della trattativa, la questione sarà oggetto della prossima riunione dei Segretari Generali e CdLM, gia’ programmata per il 15 giugno p. v..


                          p. La Filcams – CGIL Nazionale
                          Elisa Camellini