Rinnovo Ccnl: Nuovo stop alle trattative coi sindacati

18/07/2003

ItaliaOggi (Turismo)
Numero
169, pag. 14 del 18/7/2003


Rinnovo Ccnl.

Nuovo stop alle trattative coi sindacati

Le trattative per il rinnovo del contratto di lavoro per il settore turismo, scaduto ormai da oltre 18 mesi, hanno registrato l’ennesima battuta d’arresto.

´L’abbandono del tavolo negoziale da parte delle organizzazioni sindacali di categoria, in un momento in cui la delegazione Fiavet, unitamente alle altre federazioni turistiche, ha prospettato soluzioni realistiche in particolare per gli aspetti salariali, è estremamente grave’, ha dichiarato ieri la federazione che rappresenta le agenzie di viaggio che aderiscono a Confturismo.

´I sindacati non hanno tenuto in debito conto la perdurante fase di congiuntura sfavorevole attraversata dall’intero settore. E soprattutto perché le aree di criticità indicate dagli stessi sindacati diventano essenziali per la stessa sopravvivenza delle aziende turistiche e per la salvaguardia dei livelli occupazionali.

Dispiace’, prosegue la nota Fiavet, ´che anche la disponibilità offerta per la costituzione del fondo per l’assistenza sanitaria integrativa non sia stata apprezzata per la svolta che tale istituto rappresenta a favore di tutti i lavoratori del settore’.

Lo ha ribadito lo stesso Giuseppe Cassarà, vicepresidente della Federazione italiana degli agenti di viaggi e turismo, nonché capo-delegazione per la stessa per il rinnovo del Contratto collettivo nazionale di lavoro per i dipendenti del settore turismo. ´Dopo tanto tempo e gli sforzi congiunti di tutte le organizzazioni datoriali, pensavamo di essere giunti in porto’, ha dichiarato Cassarà, ´e, invece, ci troviamo a dover ricominciare tutto daccapo’.