Rinnovo CCNL Imprese pulizia servizi integrati/multiservizi – Doc.conclusivo Coordinamento Naz.le 26-04-05

Rinnovo CCNL Imprese Pulizia Servizi Integrati/multiservizi
Documento conclusivo del Coordinamento Nazionale
Filcams-Cgil – Fisascat –Cisl – Uiltrasporti-Uil

In data 26-04-05 presso il Centro Congressi di via dei Frentani, 4 in Roma si è riunito il Coordinamento nazionale Unitario Filcams-Fisascat-Uiltrasporti per l’approvazione della piattaforma rivendicativa per il rinnovo del CCNL dei lavoratori dipendenti dalle imprese di pulizia servizi integrati/multiservizi.

Il coordinamento condivide l’introduzione della Segreteria Nazionale che ha illustrato i contenuti e le proposte scaturite dalle assemblee dei lavoratori e sottolinea i seguenti aspetti:

a)La sfera di applicazione deve tenere conto dell’evoluzione del mercato degli appalti verso il global service, evitando forme di dumping contrattuali; nel contempo, dovrà essere rivisto lo schema inquadramentale in particolare per le attività riferite al settore sanitario e scolastico.

b)Va rafforzato l’art.4 del CCNL con particolare riferimento al punto B riguardante le cessazioni di appalto che comportano modifiche delle prestazioni contrattuali;

c)Occorre migliorare la qualità delle relazioni sindacali per quanto riguarda il ruolo e la funzione delle RSA ipotizzando, dove esistono le condizioni unitarie, la costituzione in via sperimentale delle RSU;

d)Sul mercato del lavoro viene riconfermato l’impegno ad arginare qualsiasi ulteriore precarizzazione rapporto di lavoro, conseguente alla legge 30 e successivi decreti attuativi, prevedendo per le tipologie di lavoro che saranno convenute (part-time, apprendistato, ecc..) chiarezza della stesura ed esigibilità dei contenuti;

e)Occorre prevedere le modalità di costituzione dei rappresentanti sulla sicurezza, a livello territoriale e/o aziendale, in applicazione della legge 626;

f)Sul salario il coordinamento conviene sulla richiesta economica di 90,00€ riparametrate al 2° livello limitatamente al biennio 1/06/2005-31/05/2007, realizzando inoltre, un intervento mirato a razionalizzare ed adeguare le indennità esistenti, prevedendo un integrazione per le prestazioni che vengono richieste con maggiore intensità (lavoro domenicale, mobilità, ecc..).

Su questi temi il Coordinamento Nazionale impegna la Segreteria Nazionale e la delegazione trattante ad inviare la piattaforma alle Associazioni datoriali al fine di avviare un negoziato che realizzi, in netta discontinuità rispetto al passato, soluzioni economiche e normative correnti con le richieste contenute nella piattaforma.

Roma, 26-04-2005