Rinnovo CCNL Imprese pulizia e servizi/multiservizi – Lettera unitaria a Romano Prodi

CGIL CISL UIL
Roma, 18 dicembre 2007

All’Onorevole Romano Prodi
Presidente del Consiglio dei Ministri

e.p.cAll’onorevole Cesare Damiano
Ministro del Lavoro

Egregio Presidente,

nelle settimane scorse era stata definita con il Ministro del Lavoro, che aveva assunto tale impegno a nome del Governo, una norma da inserire nella Legge Finanziaria, finalizzata ad arginare il fenomeno degli appalti illegali e ad abbattere le truffe a danno dei lavoratori e delle imprese strutturate nelle procedure dei cambi di appalto.

Tale norma, condivisa dalle Organizzazioni sindacali confederali e di categoria e dalle associazioni imprenditoriali e delle cooperative, avrebbe consentito di sbloccare il negoziato per il CCNL delle aziende di pulizia, scaduto da oltre 30 mesi.

Siamo ora molto preoccupati perchè di tale norma non c’è traccia nel testo della Legge e pertanto invitiamo il Governo da Te presieduto a confermare con la massima urgenza gli impegni condivisi con le parti sociali assumendo urgenti iniziative legislative volte a introdurre regole di trasparenza e di correttezza negli appalti di pubblici servizi, anche al fine di rimuove gli ostacoli che si frappongono alla conclusione del negoziato contrattuale, prevista per il giorno 19 p.v. presso il Ministero del Lavoro.

Certi del Tuo interessamento, attendiamo urgenti riscontri e porgiamo i nostri cordiali saluti

I Segretari Generali

CGIL CISL UIL
Guglielmo Epifani Raffaele Bonanni Luigi Angeletti