Rinnovo CCNL Imprese pulizia e servizi/multiservizi – Comunicato stampa unitario

COMUNICATO UNITARIO

I Segretari Generali di CGIL CISL e UIL, Guglielmo Epifani, Raffaele Bonanni e Luigi Angeletti hanno scritto al Presidente del Consiglio sollecitando un intervento che sblocchi la conclusione del rinnovo del contratto dei 500 mila lavoratori e lavoratrici del settore delle pulizie, per i quali si sta preparando un brutto regalo di Natale.
L’impegno assunto dal Ministro del Lavoro a nome del Governo, di introdurre nella legge finanziaria una norma che avrebbe consentito di arginare il fenomeno degli appalti illegali e di abbattere le truffe a danno dei lavoratori e delle imprese strutturate nelle procedure dei cambi di appalto, è stato infatti totalmente disatteso. Tale norma, condivisa dalle organizzazioni sindacali confederali e di categoria e dalle associazioni imprenditoriali e delle cooperative, avrebbe consentito di sbloccare il negoziato per il rinnovo del CCNL scaduto da oltre 30 mesi.
Epifani, Bonanni e Angeletti esprimono profonda preoccupazione per l’incomprensibile decisione del Governo che contrasta con la volontà di introdurre regole di trasparenza e di correttezza negli appalti di pubblici servizi caratterizzati da dumping contrattuale e riciclaggio di risorse economiche di provenienza mafiosa.
I Segretari Generali invitano dunque il Governo a confermare con la massima urgenza gli impegni condivisi con le parti sociali assumendo urgenti iniziative legislative utili a rimuovere gli ostacoli che si frappongono alla conclusione del negoziato