Rinaldini: «Ora lo sciopero» Mozione 2: «Un Direttivo subito»

18/05/2010

«È una enormità quello che sta avvenendo sul piano sociale – ha detto ieri il segretario Fiom Gianni Rinaldini, parlando della manovra che il governo si prepara a varare – È necessario che la Cgil non si limiti ad avanzare proposte a Cisl e Uil ma, riunendo gli organismi dirigenti, promuova l’avvio di una mobilitazione di massa dei lavoratori e dei pensionati nei luoghi di lavoro e nei territori fino ad arrivare allo sciopero generale». Analogamente, si dicono allarmati tutti i firmatari della mozione 2 al Congresso, «La Cgil che vogliamo», che ieri hanno chiesto alla confederazione guidata da Guglielmo Epifani di «convocare un direttivo straordinario e in tempi rapidi, stante la volontà del governo di approvare la manovra entro la prima settimana di giugno».