Rimini. Scarcerata Gabriella Spada

07/06/2004

Corriere Romagna


sabato 5 giugno 2004
Edizione di: RIMINI
Scarcerata Gabriella Spada


RIMINI – E’ tornata nella sua casa di Covignano Gabriella Spada. A nove giorni esatti dall’arresto avvenuto di ritorno dalla sua vacanza alle Maldive, il tribunale del Riesame di Bologna ha infatti annullato l’ordinanza di custodia cautelare firmata il 29 aprile scorso dal Gip Giacomo Gasparini per il crac da 500 milioni di euro della Giacomelli Sport. Ad attenderla ieri pomeriggio fuori dalla Rocca di Forlì, ha trovato l’avvocato Paolo Righi che con il collega bolognese Mariano Rossetti difende l’ex presidente del gruppo fondato dal suocero Antonio che per primo ha visto esprimersi a proprio favore i giudici della Libertà. Misurato il commento degli avvocati che prima di esprimere qualsiasi commento attendono di leggere l’ordinanza dei giudici bolognesi: “I fatti parlano da soli”.Comprensibilmente provata per l’esperienza vissuta, ha chiesto al proprio legale di essere accompagnata subito nella sua villa dove ad attenderla c’era il marito Emanuele Giacomelli cui sempre il tribunale del Riesame ha concesso nelle scorse settimane gli arresti domiciliari.Le accuse nei confronti di Gabriella Spada, lo ricordiamo, è accusata di associazione a delinquere, bancarotta fraudolenta, truffa e calunnia. L’ex presidente di Giacomelli Group era rientrata in Italia il 26 maggio dalle Maldive dopo uno scalo a Vienna. Ad attenderla all’aeroporto di Forlì aveva trovato al gran completo tutta la sezione dei servizi speciali della Guardia di finanza di Bologna guidata dal colonnello Domenico Fornabaio, la stessa task force che ha seguito l’inchiesta sul crac Parmalat.