Rimini. Negozi, le commesse incrociano le braccia

16/12/2003

Corriere Romagna


martedì 16 dicembre 2003
Edizione di: RIMINI
Negozi, le commesse incrociano le braccia


RIMINI – Uno sciopero che potrebbe avere serie ripercussioni sugli acquisti natalizi quello annunciato per venerdì e sabato. Si asterranno dal lavoro infatti i lavoratori del settore terziario, distribuzione e servizi (contratto commercio) vale a dire i dipendenti degli esercizi commerciali. Uno sciopero proclamato per otto ore con le seguenti modalità: venerdì 19 dicembre per chi lavora 5 giorni alla settimana e sabato 20 dicembre per chi lavora 6 giorni alla settimana. “Il contratto nazionale – spiega una nota di Cgil, Cisl e Uil – è scaduto da 11 mesi e nella provincia di Rimini riguarda oltre 10mila addetti. Nonostante vari incontri le controparti mantengono posizioni rigide in particolare sul mercato del lavoro. Chiedono di introdurre orari ancora più flessibili di quelli attuali e vogliono precarizzare ulteriormente i rapporti di lavoro in un settore dove l’elemento di precarietà e flessibilità è ampiamente vissuto sulla pelle dei lavoratori annuali e stagionali mentre sul salario non avanzano alcuna proposta. Le distanze tra le nostre richieste e le loro sono notevoli”.