Rimini, lievo calo per gli stranieri

16/07/2002

Domenica 14 luglio 2002

Rimini, lievo calo per gli stranieri

            RIMINI. L’inizio della stagione turistica 2002 vede la Riviera di Rimini consolidare le posizioni raggiunte nel 2001, anno che aveva registrato nei mesi di maggio e giugno un notevole aumento di arrivi (+6,3%) e di presenze (+2,9%). I mesi di maggio e giugno 2002 (che vanno considerati insieme perché la Pentecoste, tradizionale periodo di vacanza dei tedeschi, l’anno scorso era caduta in giugno e quest’anno in maggio) si sono chiusi con un incremento degli arrivi dello 0,6% e delle presenze dello 0,8 per cento.
            Gli arrici italiani sono stati 521.139 (+0,3% rispetto al 2001), gli arrivi stranieri 164.334 (+1,4%), le presenze straniere 941.387 (-1%).
            Se l0’fferta della riviera romagnola “tiene”, i dati confermano comunque le difficoltà relative alturismo straniero (arrivi in leggero aumento ma per periodi più brevi, quindi con un calo delle presenze), che per la Romagna vuol dire soprattutto turismo dei tedeschi, un tempo alle prese con una difficile congiuntura in patria.
            Più soddisfacenti i dati relativi al turismo italiano, che sembrano confermare l’intenzione, almeno per questo d’anno, di dare la preferenza alle destinazioni nazionali.
            Non si tratta di dati definitivi – precisa una nota della Provincia – perché mentre per maggio, i dati sono calcolati sull’universo delle strutture alberghiere, per giugno sono stati calcolati alla data del 10 luglio su un campione rappresentativo dell’offerta alberghiera della Provincia di Rimini.