RIMINI: DIPENDENTI FIABILANDIA IN SCIOPERO CONTRO I PIANI DELLA PROPRIETÀ

30/08/2012

30 agosto 2012

Rimini: dipendenti Fiabilandia in sciopero contro i piani della proprietà

Le lavoratrici e i lavoratori del parco Fiabilandia sono in stato di agitazione sindacale e la Filcams Cgil Rimini ha proclamato un primo sciopero di mezza giornata per venerdì 31 agosto, con presidio di fronte al parco dalle ore 8.30 alle ore 12.00.
Misure che sono state decise dopo l’incontro con la proprietà che nell’illustrare le difficoltà attuali del parco, ha annunciato l’avvio di una riorganizzazione societaria e una riduzione di personale.

“La proprietà, spiega la Filcams Cgil di Rimini, ha esposto le difficoltà del parco legate alla situazione di crisi generale delle famiglie ed alla concorrenza degli altri parchi improntata sulla politica dei prezzi.
L’intenzione è quella di ridurre il numero delle attrazioni, ridurne il personale relativo, accorciare la stagione di apertura portandola sostanzialmente a tre mesi, eliminare le aperture serali, procedere alla trasformazione di tutti i rapporti di lavoro a tempo indeterminato in stagionali, licenziare perciò tutto il personale fisso, avviare una riorganizzazione societaria e ridurre il costo del personale per le mansioni oggi annuali.”

Tutto ciò porterebbero inevitabilmente ad un impoverimento del parco con un ulteriore rischio di calo degli ingressi ed una scarsa fidelizzazione della clientela.
“Al contrario” afferma il sindacato “occorrerebbe mettere in campo tutte le azioni utili a rilanciare il parco con un progetto di manutenzione profonda, anche estetica, delle attrazioni e delle strutture. Devono essere altresì ricercate formule per destagionalizzare il parco piuttosto che andare verso un’apertura solo estiva. Devono essere ricercate sinergie con gli altri parchi piuttosto che vederne solo un rischio.”

Il parco Fiabilandia rappresenta un pezzo peculiare ed unico dell’offerta turistica di Rimini, per questo motivo la Filcams Cgil ha chiesto al Sindaco di Rimini un incontro per esporre la situazione e le gravi conseguenze che rischiano di derivare dalle scelte della proprietà.

Oggi Fiabilandia occupa 51 dipendenti di cui 41 stagionali. All’interno del parco opera una seconda società per la ristorazione, Gesti Leader Srl che occupa una trentina di stagionali. Anche i dipendenti di Gesti Leader parteciperanno allo sciopero del 31 agosto.