Rieti. I sindacati: ha vinto la nostra compattezza

05/07/2004

Rieti

    Domenica 4 Luglio 2004
COMMERCIO /CONTRATTO FIRMATO
I sindacati: Ha vinto la nostra compattezza
Contrordine compagni, lo sciopero non si fa. Sembrava scontata la dura protesta degli operatori del commercio dopo il mancato accordo per il rinnovo del contratto collettivo nazionale di lavoro. Ieri, invece, la svolta attesa sulla scorta di un negoziato fortemente voluto dal presidente nazionale di Confcommercio, Sergio Billè.
Al termine è stata siglata l’ipotesi di accordo, per cui lo sciopero già in programma oggi è stato revocato. «E’ una vittoria dell’unità e della solidarietà – commentano i responsabili provinciali di Rieti di Filcams/Cgil, Fisascat/Cisl e Uiltucs/Uil, rispettivamente Enrico Turchi, Carmela Licenziato e Pietro Feliciangeli – Solo l’unità dei lavoratori poteva consentire di respingere la pretesa di Confcommercio e della grande distribuzione di inserire norme peggiorative nel nostro contratto collettivo nazionale.
Il contratto. così come nasce dopo le nostre sollecitazioni, permetterà anche ai lavoratori più deboli, quelli delle piccole realtà commerciali non organizzate in sindacato, di usufruire dei benefici normativi e di aumenti salariali non previsti. Il tutto – concludono i responsabili reatini di Filcams/Cgil, Fisascat/Cisl e Uiltucs/Uil – benché alcune grandi imprese come la Rinascente e lo stesso ministro Maroni abbiano duramente contrastato la nostra sacrosanta battaglia».