Rientra il settore distribuzione

26/06/2006
    sabato 24 giugno 2006

    Pagina 8 – Economia e politica

    Confcommercio.

      Rientra il settore distribuzione

        Federdistribuzione riapproda in Confcommercio. L’organismo di rappresentanza della distribuzione commerciale moderna e la Confederazione generale italiana del commercio hanno deciso di riunire le proprie forze per impostare un’azione comune nell’interesse dei propri associati, dei cittadini e della Penisola.

          Lo scopo, infatti, � quello di contribuire in modo incisivo allo sviluppo dell’Italia, alla luce del fatto che il terziario rappresenta il 65% del pil, sebbene sia considerato un settore subordinato rispetto ad altri.

          �Con oltre 76,5 miliardi di fatturato, 320 mila addetti e 18.700 punti vendita in rappresentanza di 10 associazioni nazionali’, ha affermato Giovanni Cobolli Gigli, presidente di Federdistribuzione, �il nostro organismo rappresenta oltre il 30% dei consumi commercializzabili in Italia. Grazie anche a questi numeri la Confederazione potr� muoversi con autorevolezza per ridare al commercio e al terziario in genere quel ruolo da protagonista che merita’.

          �Con il rientro di Federdistribuzione in Confcommercio’, ha dichiarato Carlo Sangalli, presidente di Confcommercio,�la Confederazione si conferma come la casa comune di tutta la distribuzione commerciale operante in Italia’.