Rexel Italia, esito incontro 11/06/2010

Roma, 25 giugno 2010

Oggetto: REXEL ITALIA Spa incontro del 11.06.10, definizione calendario prossimi incontri

Testo Unitario

si è svolto venerdì 11 giugno u.s. il secondo incontro con l’azienda in oggetto per il proseguimento della discussione circa l’ipotesi di apertura di una procedura di mobilità.

All’incontro, come richiesto dalle OOSS, era presente anche l’amministratore delegato Dott. Ferri il quale ha illustrato il piano complessivo che l’azienda intende mettere in atto per uscire dalla crisi.

Rispetto all’impatto sul personale di tali iniziative, l’azienda ha individuato due tipi di esuberi: uno di tipo strutturale e uno che potrebbe essere solo temporaneo.

Gli esuberi strutturali discendono dal nuovo modello logistico che prevede la creazione di un grosso polo nella zona di Brescia attraverso l’implementazione del magazzino già esistente e la contestuale riduzione di quelli situati in Lombardia e in Emilia Romagna.

Questo modello, come hanno spiegato i delegati, era già stato usato qualche anno fa ma in seguito abbandonato perché ritenuto non efficiente e aveva comportato una procedura di mobilità nella zona di Bologna.

Sempre sulla logistica l’azienda ha accennato alla necessità di esternalizzare, per ora solo nel magazzino di Cesena, il servizio al fine di innalzare il livello di qualità del servizio.

Su questo argomento le OOSS hanno espresso molta preoccupazione rispetto alla creazione di ulteriori esuberi, ritenendo inoltre il processo di esternalizzazione in contrasto con la centralizzazione della logistica programmata dall’azienda.

Sono stati inoltre indicati dall’azienda esuberi legati all’andamento negativo aziendale per i quali potrebbe essere utilizzato ancora il contratto di solidarietà ma con modalità diverse, sia nella distribuzione oraria tra settori, sia nelle percentuali di riduzione oraria.

A conclusione dell’incontro le OOSS hanno espresso forte preoccupazione rispetto alle decisioni dell’azienda che sembrano essere già prese, al di là del confronto in corso. Hanno chiesto inoltre la condivisione dei dati relativi all’organico per poter capire nel dettaglio il piano di esubero, fermo restando l’obiettivo primario della salvaguardia del livello occupazionale.

Le parti per proseguire il confronto e gestire l’utilizzo degli ammortizzatori sociali, hanno concordato il seguente calendario di incontri, che si svolgeranno tutti presso l’Unione del Commercio Corso Venezia, 49 – Milano:

Giovedì 1 luglio ore 10.30
Venerdì 9 luglio ore 14.00
Lunedì 19 luglio ore 10.30
Martedì 27 luglio ore 10.30

                          p. La Filcams – CGIL Nazionale
                          Daria Banchieri