Rewe Billa AG, esito incontro 02/04/2015

Roma 09-04-2015

Testo unitario

Siamo a informarvi che lo scorso 2 Aprile si è svolto il previsto incontro con la Direzione Rewe Billa A.G., relativo alla cessazione delle attività con conseguente chiusura dei punti vendita di cui alla comunicazione di avvio della procedura di mobilità del 18/02/2015.
L’incontro si è concluso con un nulla di fatto, in quanto l’Azienda ha ribadito l’indisponibilità ad utilizzare ammortizzatori sociali e l’impossibilità di procedere alla ricollocazione del personale in esubero presso aziende del gruppo Rewe in Italia.
Segnaliamo inoltre che l’incontro non ha dato possibilità alle Organizzazioni Sindacali e ai Rappresentanti dei Lavoratori di affrontare compiutamente la disponibilità, dell’Azienda, ad aumentare il numero di mensilità di incentivazione all’esodo volontario, rispetto a quelle dichiarate dalla procedura. Pertanto tutto ciò è rinviato ad un prossimo incontro presso il Ministero del lavoro e delle Politiche Sociali.
Siamo inoltre a registrare che delle 274 unità in esubero dichiarate dall’Azienda all’avvio della procedura risultano al 2 Aprile ridotte a 208. Tutto ciò a seguito della cessione a terzi di 4 punti vendita degli 11 in cessazione di attività. I punti vendita ceduti sono quelli di Bondeno (FE), Copparo (FE), Crema( CR) E Portomaggiore (FE).
Risultano altresì trattative aperte per la cessione di altri 4 punti vendita e precisamente Via Torino – Milano, Mestre -(Venezia), e i rispettivi negozi di Parma e Reggio Emilia.
In attesa di comunicarvi luogo e data del prossimo incontro.

p. la Filcams Cgil Nazionale
Lucia Anile