Reintegrato dal Tribunale un delegato sindacale licenziato da Esselunga

26/11/2004

    venerdì 26 novembre 2004

    Reintegrato dal Tribunale un delegato sindacale licenziato da Esselunga

    MILANO Il Tribunale di Milano ha deciso il reintegro di un delegato della Filcams Cgil licenziato nel settembre scorso da Esselunga perché ingiustamente accusato dall’azienda – che ha basato su questo le motivazioni della lettera di licenziamento – di aver utilizzato in modo scorretto un permesso sindacale.

    La Filcams Cgil di Milano e della Lombardia ha immediatamente sottolineato che questo provvedimento fa parte in realtà dell’attività antisindacale che Esselunga sta portando avanti in modo particolare nei confronti dei delegati della propria organizzazione.


    La sentenza ha riconosciuto che Esselunga ha svolto attività antisindacale, che va ritirato il provvedimento e che il lavoratore va reintegrato nel suo luogo di lavoro.


    Al di là del provvedimento del Tribunale, rispetto al quale esprime la propria soddisfazione, la Filcams Cgil di Milano e della Lombardia è interessata a stabilire con Esselunga rapporti sindacali corretti che partino dal riconoscimento del ruolo delle parti sociali.